Strumenti

La Polizia Locale di Brescia ha portato a termine due interventi nella zona della stazione ferroviaria e in via Vallecamonica.

Nel corso del pomeriggio una pattuglia, in servizio alla stazione ferroviaria, ha ricevuto una segnalazione per una rissa in via Foppa. Giunti sul posto, gli agenti hanno fermato un uomo di trentaquattro anni di nazionalità marocchina in stato di ebbrezza, con alcune escoriazioni, e un uomo di 59 anni di nazionalità pakistana. Entrambi sono stati portati al Comando per accertamenti. Il cinquantanovenne è stato sanzionato per ubriachezza molesta ed è stato poi rilasciato mentre il marocchino, privo di documenti al momento del fermo, è stato accompagnato al Pronto Soccorso degli Spedali Civili per alcuni controlli.

In serata, attorno alle 23, una pattuglia della Polizia Locale che si trovava in via Vallecamonica per un servizio antiprostituzione ha richiesto rinforzi per bloccare una Mercedes che non si era fermata al segnale di alt. La seconda pattuglia ha cercato di sbarrare la strada al veicolo in via Leonardo da Vinci ed è stata speronata.

A bordo della Mercedes si trovavano tre persone, un ventinovenne con doppia cittadinanza albanese e italiana e due albanesi di 22 e 32 anni che, dopo l’impatto, hanno tentato di fuggire a piedi, lanciando inoltre un involucro nelle acque della roggia parallela a via Leonardo da Vinci.

Subito dopo, i rinforzi giunti sul posto sono riusciti a bloccarli poco lontano dal luogo dell’incidente e, supponendo che avessero assunto sostanze stupefacenti, hanno controllato l’interno della Mercedes trovando tracce di cocaina.

I tre sono stati quindi arrestati per reati di violenza e resistenza a pubblico ufficiale. Nel caso in cui le analisi cliniche dovessero confermarlo, dovranno anche rispondere del reato di guida in stato di alterazione psicofisica per uso di sostanze stupefacenti. I due agenti coinvolti nell’incidente sono stati portati al porto soccorso della clinica Sant’Anna: per entrambi è prevista una prognosi di 10 giorni.