Strumenti

E' stata un'ora di inferno, una catastrofe. Il sindaco di Odolo Fausto Cassetti e tutti i suoi collaboratori sono alle prese con l'alluvione più grave degli ultimi anni. In un'ora sulla Vallesabbia si è abbattuto questa mattina un fortunale violentissimo.

Una delle zone colpite è quella di Odolo. Case allagate. Fabbriche con gli impianti invasi dall'acqua, strade risucchiate dal fango. Un piccolo esercito di persone, volontari e operatori al lavoro da ore, per ripristinare quanto la furia del temporale ha compromesso.

"Sono state distrutti interi tratti di strada - spiega ancora il primo cittadino di Odolo Cassetti - mentre i corsi d'acqua erano particolarmente minacciosi e hanno invaso piazze e abitazioni".

A Preseglie qualche cantina e il magazzino della farmacia sono allagati e le strade sembravano fiumi, racconta una residente. La situazione tuttavia non è particolarmente critica. Sulla provinciale Preseglie - Pregastine, ci sono 4 frane che invadono una carreggiata ma – viene detto - senza per altro neanche un cartello che segnala il pericolo. Frana anche a Ponte Re e anche lì dopo la grossa frana, stanno ripulendo.

Problemi contenuti a Sabbio Chiese. Il vicesindaco Claudio Ferremi spiega: "Ci sono stati alcuni scantinati allagati, l'asfalto di alcune vie si è sollevato, ma vista la violenza del temporale e quanto accaduto nei comuni vicini, tutto sommato non è andata troppo male".

Il sindaco di Muscoline Davide Comaglio ha scritto su fb: "Il territorio muscolinese ha tenuto abbastanza bene (solo un pò di fango in alcuni punti critici) anche se queste bombe d'acqua portano al limite il sistema di smaltimento idraulico delle acque meteoriche".