Strumenti

EMERGENZA RICERCA IUSCHRA. Continuano le ricerche della bambina autistica di 11 anni scomparsa ieri durante una gita a Serle. L’ordinanza del sindaco Paolo Bonvicini spiega come vengono svolte le ricerche riprse questa mattina.

Organizzazione traffico e gestione volontari per oggi, venerdì 20 luglio, sull' Altopiano di Cariadeghe - Serle a partire dalle ore 6.00.

È emessa ordinanza di chiusura totale della strada, con divieto di accesso veicolare e pedonale, a partire da via Cariadeghe all' altezza del parcheggio dei Fanti - Posto di blocco 1A -

È altresì emessa ordinanza di chiusura totale della strada con divieto di accesso veicolare e pedonale a partire da via Valpiana all' altezza del ristorante Valpiana - Posto di blocco 1B -

Ai posti di blocco 1A e 1B è consentito l' accesso in direzione Cariadeghe solamente ai veicoli dei vigili del fuoco, della protezione civile, dei carabinieri e dei volontari del soccorso alpino oltrechè ai residenti di Cariadeghe.

Tutti i veicoli di tali corpi dovranno poi sostare nei parcheggi del rifugio Alpini e del piazzale antistante - posto di blocco 2C -

eccezion fatta per quei veicoli che trasportino particolari strumentazioni, cani cinofili o che per qualsiasi ragione, oltre a quella del semplice trasporto di propri membri , debbano accedere sino all' unità operativa nei pressi della pozza dei Ruchì. A tali mezzi è consentito l' accesso sino ai parcheggi della pozza dei Ruchì.

 

Tutti i volontari civili debbono tassativamente presentarsi all' altezza del posto di Blocco 1A ovvero nel parcheggio dei Fanti. Lì verranno smistati in squadre che verranno inviate in direzione Gavardo, Serle centro e Botticino.

 

I volontari civili non debbono essere inviati in direzione Ruchì e Altopiano di Cariadeghe. Tale zona sarà perlustrata esclusivamente da personale dei corpi speciali. Verranno fatti accedere pedonalmente sino ai Ruchì solamente quei cittadini locali che conoscono molto bene le zone dell' altopiano e che serviranno da guide alle squadre dei corpi speciali. Tali "cittadini guida" debbono registrarsi all' unità operativa Ruchì e attendere istruzioni dai corpi speciali.

 

Si richiede la massima disponibilità da parte delle squadre di polizia locale e protezione civile nella gestione dei posti di blocco.

 

Si ringraziano le molte persone intervenute e che interverranno. È fondamentale, data la mole di mezzi e persone attese nella giornata odierna, il rispetto di tali norme al fine della buona riuscita delle operazioni di ricerca.

Nessuno si inoltri per i boschi autonomamente  nella ricerca.

 

Diffondete il più possibile.

 

Il sindaco