Strumenti

La Polizia Provinciale del Distaccamento di Vestone ha messo in atto, nella mattinata di domenica 18 novembre, un'azione di contrasto al fenomeno del bracconaggio rivolto all'abbattimento e cattura di specie protette di avifauna.

In contemporanea, durante tre distinti controlli tra Capovalle, Marmentino e Gardone V.T. , gli agenti del nucleo Venatorio hanno fermato tre cacciatori: un 56enne di Vestone, un 80enne di Marmentino e un 65enne di Gardone V.T. che avevano abbattuto o catturato con metodi vietati ben 175 esemplari di uccelli protetti, tra questi peppole, fringuelli, scriccioli, passere scopaiole e ben 134 pettirossi, questi ultmi specie particolarmente protetta. Nel contesto delle operazioni sono stati anche rinvenuti e posti sotto sequestro un centinaio di archetti, due fucili con 45 munizioni ed un richiamo elettromagnetico. Una quindicina di richiami vivi ( frosoni , lucherini, peppole e fringuelli) sono stati sequestrati ed avviati per le cure necessarie al Centro di recupero di Valpredina (BG) mentre i 3 uomini, denunciati all'Autorità Giudiziaria, dovranno rispondere a vario titolo di reati quali abbattimento di specie protetta, uccellagione, furto aggravato e maltrattamento di animali.