Strumenti

Il sacerdote si è spento sabato mattina a Maderno presso la fondazione “G.B. Bianchi” dove era da tempo ricoverato. Pastore e fine studioso, era nato nel 1941. I funerali  lunedì 18 febbraio, alle 10.

Don Armando era nato a Toscolano Maderno nel 1941 ed era stato ordinato sacerdote a Brescia il 12 giugno 1971. Nei suoi lunghi anni di servizio ha alternato incarichi di carattere pastorale ad altri di tipo culturale, come storico e archivista, tra le carte d’archivio dove non ha mai smesso di studiare.

È stato curato a Gussago (1971-1973), parroco a Marmentino (1973-1980), a Gaino (1980-1989) e Cecina (1986-1989), a S. Lorenzo, in città (1989-1997) e a Limone (1997-2001), per poi collaborare negli ultimi anni a Maderno, Monte Maderno, Toscolano, Cecina di Toscolano e Gaino (2011-2016). A livello diocesano è stato segretario del Segretariato Liturgia ed Ecumenismo (1982-1985), direttore dell’Archivio Diocesano (1989-1997), addetto all’Archivio Vescovile (2002-2005) e vice direttore dell’Archivio Storico Diocesano (2005-2016).

Questa sera, domenica 17 febbraio alle ore 18 presso la chiesa parrocchiale di Toscolano si terrà la veglia funebre con la Santa Messa, presieduta dal vicario generale, mons. Gaetano Fontana. I funerali, presieduti da mons. Pierantonio Tremolada, vescovo di Brescia, sono previsti per lunedì 18 febbraio alle ore 10, sempre presso la chiesa parrocchiale di Toscolano. Don Armando verrà sepolto nel cimitero di Toscolano.