Strumenti

Giovedì 22 dicembre 2017, alle ore 20.30, presso il Palazzo Municipale di Salò nella Sala dei Provveditori è prevista una serata davvero speciale. Saranno proposte infatti la biografia e l’opera del musicista salodiano Ferdinando Bertoni e verranno eseguiti brani da lui composti grazie all’interpretazione di alcuni musicisti bresciani.

La serata inizierà con l’intervento di don Ardiccio Dagani, uno studioso bresciano che presenterà il suo libro La musica di velluto. L’autore racconterà qualche aspetto della figura di Ferdinando Bertoni, che, nato a Salò nel 1725, si afferma come docente e autore di composizioni sacre e di opere liriche nell’ambito della ricca città di Venezia. Ma, nel contempo, Dagani illustrerà il contesto storico-culturale al cui interno il musicista salodiano cresce e si forma.

La serata continuerà con l’intervento dello storico Egidio Bonomi, del musicologo Oliver Cherubini e della pedagogista Daniela Lamberdi. Quest’ultima svolgerà una riflessione sul ruolo musicale delle donne nei conservatori veneziani al tempo di Ferdinando Bertoni.

La serata proseguirà con l’esecuzione di alcune composizioni di Ferdinando Bertoni.

In particolare, il programma musicale prevede:

Rex tremendae maiestatis, eseguito dalla Corale Marco Enrico Bossi di Salò diretta dal Maestro Carlo Ragnoli;

Exultate e Baccanale, eseguiti dal Coro San Matteo di Villanuova sul Clisi diretto dalla Maestra Sara Piceni;

«Canzona per due flauti e pianoforte», eseguita dal pianista Giulio Baroni e dai due flautisti Walter Guindani e Matteo Benedetti;

«Sonata per pianoforte numero 2, opera 11», andantino ‐ rondò eseguito dal pianista Giulio Baroni.

Alla fine la Corale di Salò e quella di Villanuova sul Clisi interpreteranno insieme un canto augurale natalizio.

L’auspicio è che i cittadini di Salò e gli abitanti dei paesi limitrofi partecipino numerosi ad una serata particolare, che ci prepara al Natale attraverso la storia di un salodiano vissuto nel 1700 e il godimento della sua bella musica.

 

Luisa Maioli