Strumenti

La collaborazione tra il Vittoriale degli Italiani e Casa Pascoli per raccontare Giovanni Pascoli e Gabriele d’Annunzio.

A cura di Franca Severini, con le fotografie di Caterina Salvi Westbrooke, i dipinti di Sandra Rigali
e con la collaborazione della Fondazione Giovanni Pascoli e del Comune di Barga
1°/3  Giugno 2017 - 28 febbraio 2018
Magnifiche Presenze è il ponte che ricostruisce idealmente, attraverso due mostre e non solo, il rapporto tra due grandissimi della letteratura italiana: Giovanni Pascoli e Gabriele d'Annunzio. La prima esposizione, al Vittoriale degli Italiani, è stata inaugurata giovedì 1° giugno, all’interno del grande evento Un immenso desiderio di festa. Gabriele d’Annunzio nelle Laudi  scriveva che “Un immenso/ desiderio di festa/ traeva gli uomini, franchi/ dalla notte e dalle fatiche”. Nel giorno e nella notte che hanno preparato la festa della Repubblica Italiana, il Vittoriale degli Italiani ha offerto al suo pubblico l’ingresso gratuito al parco del Vate, dall’apertura del 1° giugno sino a sera e alla notte, con un evento ricco di grandi inaugurazioni, tra cui spicca Magnifiche Presenze. La mostra gemella e complementare è stata invece aperta al pubblico a Casa Pascoli sabato 3 giugno, a Castelvecchio Pascoli.

Magnifiche Presenze è un progetto che salda l’unione fra le Fondazioni dedicate a Pascoli e d’Annunzio e rivivifica il legame dei poeti così lontani e tanto vicini, liberandoli da schemi interpretativi consueti e rivelando una nuova, sorprendente, originalità delle loro esperienze. Un sodalizio, quello fra le due istituzioni, che, come l’amicizia di d’Annunzio e Pascoli ricca di reciproche suggestioni, sa rendere contemporanei questi due grandi personaggi della cultura, che hanno segnato non solo il Novecento, ma il futuro stesso della letteratura, dell’arte, del costume, della musica e della conoscenza. Pascoli e d’Annunzio sono riscoperti attraverso lo sguardo prismatico della fotografia, della pittura e della critica d’arte, lanciato sulle loro dimore e le loro vite, e sui documenti privati e i testi letterari che li riguardano, contestualizzati in modo nuovo attraverso la critica letteraria. La collaborazione tra Giordano Bruno Guerri, Presidente de Vittoriale degli Italiani, Alessandro Adami, Presidente della Fondazione Pascoli e Marco Bonini, Sindaco del Comune di Barga realizza la creazione di un circuito virtuoso, turistico e culturale, all’avanguardia in Italia, con il quale ci si può finalmente riappropriare della bellezza, dell’arte e della cultura del nostro paese.
 
IL VITTORIALE DEGLI ITALIANI

Magnifiche Presenze
Dal 1° giugno 2017 al 28 febbraio 2018

CASA PASCOLI
Magnifiche Presenze
Dal 3 giugno 2017 al 28 febbraio 2018

Il Vittoriale e Casa Pascoli accolgono due mostre che propongono lettere, documenti originali, le ricercate fotografie di Caterina Salvi Westbrooke (nel cui catalogo sono accompagnate dal saggio storico-critico di Daniela Marcheschi), i fotogrammi pittorici di Sandra Rigali (con la critica artistica di Beba Marsano).

Le immagini della Salvi Westbrooke ritraggono ed esaltano le dimore dei due poeti. Le sue fotografie consentono di avvicinarsi, con le loro focalizzazioni e i loro scorci significativi, alla ricostruzione e all’interpretazione di quel vero e proprio mondo personale dei due amici, che costituì il vivere «agli antipodi» dei due poeti. Dal colore delle carte alla grafia del documento, all’accostamento di edizioni antiche e meno antiche, è un continuo gioco di rimandi, di richiami allusivi, di saperi rinnovati.
 Il saggio critico di Daniela Marcheschi, che ne introduce il catalogo,  è una originale rilettura “allo specchio” delle esperienze di d’Annunzio e Pascoli, contrassegnata anche dall’individuazione di nuove fonti.
 
Le opere di Sandra Rigali invece sono una carrellata di volti, relazioni, amicizie e carteggi che abbraccia la vita privata e intellettuale dei due protagonisti. La pittrice dà una rilettura soggettiva di momenti topici della vita di d’Annunzio e Pascoli, delle loro passioni, dei loro incontri e dei loro versi. Da una parte Gabriele d'Annunzio eclettico, estroso, dall'altra Giovanni Pascoli, la sua vita ritirata, gli affetti: due Amici, due grandi Poeti che si sono stimati e rispettati per tutta la vita di nuovo insieme in questa mostra, raccontati dalle pennellate energiche e dai colori vibranti di Sandra Rigali.
Il saggio di critica d’arte di Beba Marsano sottolinea la singolarità della rilettura di momenti esistenziali e poetici di Pascoli e d’Annunzio, realizzata nei dipinti di Rigali: un viaggio in technicolor nelle vite dei due amici-nemici,  che fa di due monumenti ammantati da un’aura d’intoccabilità una coppia di icone pop.
 
Magnifiche Presenze è un progetto multidisciplinare ideato da Franca Severini -  studiosa di arte ed editore di ZonaFranca (Lucca), un progetto artistico-letterario e di studio in difesa dell’alta cultura - affinché, attraverso le molteplici rifrazioni interdisciplinari fra arti visive e arti della parola, sia possibile riscoprire il rapporto umano e letterario tra Giovanni Pascoli e Gabriele d’Annunzio e rileggerne l’opera in chiave modernamente attuale.
Il progetto Magnifiche Presenze, che è nato all’insegna della complessità ed è un unicum nel suo genere, prevede fino al gennaio 2018 anche una fitta serie di pubblicazioni, presentazioni, un convegno scientifico (15-16 settembre 2017) e altre varie attività culturali.