Strumenti

Si è conclusa in questi giorni la XV edizione della gara di lettura per ragazzi della scuola primaria e secondaria di primo grado organizzata dal Sistema Bibliotecario Sud Ovest Bresciano. Sul podio anche la classe II F della scuola media di Roè Volciano (nella foto sotto).

 

Avvicinare le giovani generazioni alla lettura è un’impresa sempre più difficile. Ben venga un torneo che, facendo leva sulla competitività e sul gioco, riesce a coinvolgere un numero sempre più grande di ragazzi e ad appassionarli alle avventure narrate, scoprendo un piacere che, si spera, li accompagnerà per sempre. La gara si è basata su un elenco di libri (due bibliografie da 50 titoli ciascuna) le cui storie e personaggi sono stati poi per sei settimane oggetto di domande, rebus, cruciverba: ogni mercoledì le squadre trovavano sul sito della gara i quesiti che dovevano risolvere entro la settimana successiva.

L’alleanza tra scuole e biblioteche ha dato vita quest’anno a un’edizione da record, che ha coinvolto 1731 ragazzi di 82 classi, 25 della scuola primaria e 57 della secondaria di primo grado. Da metà novembre a fine febbraio la gara si è svolta su Internet, attraverso un apposito sito web, mentre la fase finale aveva per sede il Salone Marchettiano di Chiari e ha visto fronteggiarsi una di fronte all’altra le 13 classi finaliste.

La vittoria per le elementari è andata a “I cacciatori di libri”, alunni della classe 5aA della scuola di Berlingo. Al secondo posto la squadra “Team book” di Chiari e a seguire “007 operazione libro” di Passirano, “Temperalibri” di Chiari, “La gang dei libri” di Passirano, “The magic students” di Chiari e “Pagemaster” di Torbole Casaglia.

Per le medie è stata invece la squadra “Reading storm”, classe 2a B di Gussago, ad assicurarsi la vittoria, distaccando di un solo punto i “Fantastici 25” di Pontevico. A seguire “Books eaters” di Roè Volciano, “Alfianello in lettura” di Alfianello, “Book lovers” e “21 sfumature di libri” di Castegnato.

Alla cerimonia di premiazione hanno partecipato i rappresentanti di Fondazione Cogeme e Acli provinciali Brescia, i quali hanno sottolineato i principi che hanno ispirato la gara, a partire dai valori espressi nella “Carta della Terra”, uno dei principali riferimenti etici per l'educazione alla sostenibilità. I vincitori hanno ricevuto il premio dalle mani dalla Presidente del Sistema Bibliotecario Sud Ovest Bresciano, il sindaco di Castelcovati Camilla Gritti, che ha ringraziato i ragazzi per l'impegno messo in campo e i loro insegnanti per averli sapientemente guidati e motivati lungo tutti i mesi della gara.

Al termine della finale tutti, non solo i vincitori, erano soddisfatti: oltre al premio per le classi meglio classificate – un biglietto d'ingresso al Muse, il Museo delle Scienze di Trento, offerto da Fondazione Cogeme – ciò che soddisfa maggiormente i ragazzi infatti è l'aver partecipato a un gioco divertente che, senza nemmeno accorgersene, fa diventare gli alunni degli accaniti lettori. Nell’edizione 2016/17, per esempio, si è calcolato che ogni alunno ha letto tra i 10 e i 20 libri, un risultato che fa davvero ben sperare per il futuro.