Strumenti

È Fabrizio Landi, con la poesia El Cés urgugliùs, il vincitore del “Premio “Cesare Cavagnini” – Concorso di poesia dialettale 2018 indetto dall’Associazione Borgo del Quadrel di Gavardo. Il secondo premio è andato a Marcello Podavini per la poesia L’è nàt, il terzo premio a Margherita Bergomi per La Paléra.

Quarta poesia scelta dalla giuria è stata Üci de gat di Elisabetta Bresciani, quinta è risultata Sö la pianta dè fic di Lorenzo Ferrari. Segnalazioni della giuria anche per Pietro Simoni per la poesia Söl mé solér e per Nerino Mora per La monega.

La cerimonia di premiazione si è svolta in un affollatissimo salone “Cecilia Zane” a Gavardo. A fare gli onori di casa Gabriele Abastanotti, presidente dell’associazione che ha promosso l’iniziativa. Le poesie sono state lette con grande verve dall’attore Deni Giustacchini. La giuria, presieduta da Alfredo Bonomi, era composta anche da Paolo Catterina, Fabrizio Galvagni e Massimo Tedeschi. Tutte le 57 poesie dei 34 autori concorrenti sono pubblicate in un elegante volume disponibile presso l’Associazione Borgo del Quadrel.

Odoardo Resti