Strumenti

Sabato 6 ottobre alle 16:30, presso la Sala dei Provveditori del Comune di Salò, si terrà un incontro cui parteciperanno alcuni esperti di didattica della musica per confrontare diversi approcci musicali fra tradizione e futuro. L’evento rientra fra le celebrazioni per il bicentenario della banda cittadina.

Proseguono le celebrazioni per il bicentenario della Banda Cittadina “Gasparo Bertolotti” di Salò, questa volta con un evento a cura della scuola di musica “Lucia Bolleri”, pilastro dell’associazione, capace di avvicinare alla musica nel corso degli anni migliaia di bambini salodiani. La scuola conta più di 120 allievi iscritti ai corsi propedeutici e strumentali proposti, oltre a tre progetti attivi nelle scuole. Tra questi c’è “Suonare per capire” che dà la possibilità di iniziare lo studio di uno strumento a ben 78 alunni della scuola primaria “T. Olivelli” di Salò. Il cuore di quest’attività didattica sono senza alcun dubbio la Little e la Junior Band, curate dai maestri Enrico Corsi e Chiara Turati, che alimentano la passione per la musica attraverso il piacere e l’emozione di suonare in gruppo. 

Nell’incontro in programma per sabato 6 ottobre si confronteranno realtà scolastiche diverse grazie all’intervento di relatori d’esperienza nell’ambito della didattica musicale. Gli interventi illustreranno i diversi percorsi intrapresi dai maestri nel corso del tempo per adeguarsi ai cambiamenti della società.

Si partirà da uno sguardo verso il Giappone a cura del maestro Gerardo Chimini, per poi aprire una panoramica sulle realtà scolastiche italiane, quali la scuola secondaria di primo grado a indirizzo musicale e il liceo musicale, con interventi rispettivamente della prof.ssa Stefania Maratti e del prof. Claudio Mandonico. Si proseguirà con Andrea Oddone, direttore artistico della Scuola Civica “Antonio Rebora” di Ovada, per poi arrivare in territorio salodiano con l’Accademia San Carlo, di cui parlerà il maestro Mauro Vanzani.

L’incontro sarà moderato da Gianantonio Frosio e accompagnato dagli interventi musicali dei maestri Pierluigi Taddeucci e Luigi Zuffellato, con la voce di Oksana Kushnerchuck e il flauto di Alice Mafessoni. Tutti coloro che si occupano dell’insegnamento della musica per le nuove generazioni potranno, attraverso i vari interventi, cogliere preziosi spunti di riflessione per il personale lavoro di ogni giorno, passo fondamentale per tracciare la strada verso il futuro dell’importante tradizione musicale italiana.