Strumenti

L’evento gratuito, che si terrà il 1 novembre 2018 al Cimitero Vantiniano, si prefigge quest’anno la visita di alcune lapidi legate al Risorgimento, dal 1848 al 1866, presenti nell’Emiciclo Verde per poi continuare la visita all’interno del Sacrario della Grande Guerra, aperto per la prima volta da quando è edificato ad una visita notturna, a ricordo dei caduti della prima guerra mondiale. All’interno dell’importante edificio funebre saranno lette alcune lettere di un importante artigliere da montagna, “Giuseppe Bertolotti”, medaglia d’oro al valore alla memoria.

L'evento sarà narrato dall'Associazione Capitolium, che farà emergere le storie di alcuni protagonisti in parte dimenticati del nostro Risorgimento all’interno dell’Emiciclo Verde; da Sergio Isonni, che rievocherà con la sua voce narrante alcuni episodi della vita del Bertolotti durante il primo conflitto mondiale all’interno del Sacrario Militare. Invece, Michele Tofanelli dell'Associazione CimeeTrincee, spiegherà i brani scelti e darà nota di alcune curiosità poco conosciute relative ai momenti più importanti della prima guerra mondiale. Infine i rievocatori, con divise ed equipaggi d'epoca, del Museo XX Secolo di Desenzano faranno da cornice all’evento.

La manifestazione, sarà accessibile solo su prenotazione obbligatoria per un massimo di 150 persone, ripartite su tre gruppi. Il primo gruppo dalle ore 19.30 alle ore 20.30, il secondo gruppo dalle ore 20.45 alle ore 21.45 e l'ultimo gruppo dalle ore 22.00 alle ore 23.00.

La visita, della durata totale di circa 50 minuti per ogni entrata, si snoderà a piedi nell’Emiciclo Verde mentre all’interno del Sacrario sono previsti posti a sedere per tutte le persone prenotate.

Per prenotazioni, inviate una mail esclusivamente a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. segnalando: Cognome e Nome di ogni persona che intenda partecipare all'evento. Attendere la comunicazione positiva in risposta che indicherà l’avvenuto buon esito della prenotazione.

Ricordiamo come sempre di munirsi di lanterna a fiamma o torcia al fine di riprendere l'antico uso di visitare il cimitero cittadino di notte!!

Vi aspettiamo nel piazzale antistante i cancelli del cimitero Vantiniano, anche in caso di pioggia!

 

Luisa Maioli