Strumenti

La dodicesima edizione del festival delle Stelle bresciane, dopo aver lasciato spazio alla tradizione nelle notti precedenti all'Epifania, continua con due imperdibili appuntamenti.

La Dodicesima Notte prevede, nel ricco programma che ha animato questa nuova edizione, due spettacoli nella serata di sabato 12 e nel pomeriggio di domenica 13 gennaio rispettivamente ad Agnosine e a Vobarno, in Valle Sabbia.

Come sempre, protagonista sarà la tradizione del Canto della Stella eseguita dai numerosi cori delle Stelle provenienti da diverse zone della provincia di Brescia, prima tra tutte la Valle Sabbia - dove la tradizione è particolarmente sentita - ma anche dall'Alto Garda e dalla Valle Trompia. A far da cornice alla magia di questi canti ci saranno letture teatralizzate, musiche orchestrali e la partecipazione straordinaria degli alunni delle scuole primarie che hanno aderito al progetto "La Stella nelle Scuole" con l'obiettivo di insegnare ai bambini il canto affinché ne diventino custodi consapevoli.

Il primo appuntamento

SABATO 12 GENNAIO 2019, ORE 20.30

AGNOSINE, Chiesa parrocchiale dei Ss. Ippolito e Cassiano

"Le origini del Canto della Stella"

Sabato sera sarà ancora la musica a cura dell'Ensemble "Rondò a Fiato" di Nuvolera diretto da Cesare Maffei ad allietare la serata tra un canto e l'altro eseguito dai cantori della Stella di Agnosine, Anfo, Inzino (Valle Trompia), Mura e Provaglio Val Sabbia.

Durante la serata gli alunni della Scuola Primaria di Agnosine racconteranno la favola delle "Origini del Canto della Stella" - il nuovo racconto illustrato per bambini edito da Choros.

 

Infine l'ultimo appuntamento in programma per la rassegna

DOMENICA 13 GENNAIO 2019, ORE 16.00

VOBARNO, Spettacolo itinerante per le vie e le piazze di Vobarno

ORE 16.00 - Ritrovo in Piazza Pace

ORE 16.15 - Partenza del corteo

 

"Vedemmo nel cielo una Stella"

Racconti in cammino con le Stelle

 

Lo spettacolo si svolgerà per le vie del centro storico di Vobarno, con ritrovo e partenza da Piazza Pace alle ore 16.15. Lungo il percorso si incontreranno i cantori della Stella di Carpeneda, Collio, la Giovane Stella di Pompegnino, Crone e Tignale (Alto Garda).

Nelle piazze e nei cortili di Vobarno, il pubblico potrà vivere il racconto "Le origini del Canto della Stella" teatralizzato da Camilla Mangili e Paola Faccinetti del Piccolo Laboratorio. Mentre il grande corteo che andrà formandosi di piazza in piazza, incontrando i numerosi cori, sarà guidato dalla Compagnia delle Pive di Vobarno.

Si conclude così un'altra edizione che ha raccolto grande consenso dal pubblico che ha affollato le chiese e le piazze in cui il festival ha fatto tappa, segno del grande interesse e della forte affezione verso questa tradizione a volte poco considerata. Una tradizione antichissima che dovrebbe diventare motivo di vanto e forte identità per tutta la Provincia di Brescia quale esperienza inalterata nel tempo a dimostrare il forte legame delle comunità alla propria tradizione. Una tradizione viva più che mai e ricca di fascino senza uguali in tutta la provincia. Il Canto della Stella, tra le tradizioni del periodo natalizio, è l'unico rito ancora presente e immutato nei secoli.

La Dodicesima Notte è un'iniziativa di Associazione Culturale Choros; con la partecipazione dei Comuni di Vobarno, Pertica Alta, Vallio Terme e Agnosine; con il sostegno della Comunità Montana Valle Sabbia, Regione Lombardia, Fondazione Cariplo e Fondazione ASM; con il patrocinio della Comunità Montana Parco Alto Garda.

L'ingresso è libero e gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili.

 

· Info e comunicazione: Walter Spelgatti - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - 348.9328101

 

foto: David Pasotti