Strumenti

I pezzi recuperati dal solaio del Vittoriale, due stufe d’oro, valige, un cavallo, boccetti di profumo, stampe. Sono stati esposti nella mostra “D’Annunzio ritrovato” nel museo all’interno del parco.

É  il pezzo forte della ormai tradizionale kermesse che il presidente del Vittoriale Giordano Bruno Guerri ha organizzato per salutare l’avvio ufficiale della stagione. E già i numeri sono dalla sua parte. Guerri annuncia che nel 2018, ai primi giorni di marzo, il numero dei visitatori si attestava sui 15.000, oggi siamo già a 20.000. Il segno di un trend che si rivela in crescita anche quest’anno. I visitatori sempre nel 2018 sono stati complessivamente più di 265mila, contro i 258.555 del 2017.

“Un ottimo risultato quello raggiunto oggi – ha specificato Guerri -  considerando che  per una quindicina di giorni il Vittoriale è rimasto chiuso al pubblico perché trasformato nel set del film di Gianluca Jodice “Il cattivo poeta” dedicato alla figura di d’Annunzio, negli ultimi anni della sua vita”. Protagonista del film è Sergio Castellitto che interpreta magistralmente Gabriele d’Annunzio.

Infine, la notizia dell’assegno di 500.000 euro firmato dall’assessore della Regione Lombardia Stefano Bruno Galli e consegnato al presidente. Con questo contributo partirà presto l’intervento di sistemazione dell’anfiteatro che sarà rivestito di marmo rosso di Verona. Un progetto che Guerri coltivava da tempo, un‘idea che d’Annunzio avrebbe voluto realizzare. Ora il sogno del Poeta diventerà realtà grazie all’intervento del Pirellone.