Strumenti

Domenica 14 aprile alle 20:30, presso la sala dei Disciplini (piazza Vittorio Emanuele), sarà proposta una serata di musica e parole sulle donne, a cura di Ankordis Trio e con la voce narrante di Cecilia Verna.

Ancora un’iniziativa promossa e realizzata dalle donne, ma offerta a tutta la cittadinanza. L’assessorato alla Cultura e l’assessorato ai Servizi sociali hanno raccolto l’idea di un gruppo di donne e organizzato una serata che attinge a letteratura e musica, poesia e cronaca, per raccontare i vari volti dell’universo femminile: storie di maternità, biografie di donne valorose o casi tragici di femminicidio, che purtroppo sconvolgono ancora troppo spesso la nostra quotidianità.

Le letture, alcune in prosa e altre in versi, sono affidate a Cecilia Verna e saranno accompagnate da Cetti Schinocca al pianoforte, Giuliana Ferraboli al bandoneon e Miki Nishiyama al mandolino. Si tratta di tre musiciste professioniste, in arte Ankordis Trio, che collaborano proficuamente da alcuni anni creando sonorità originali e insolite.

«Dopo certe sentenze e fatti di cronaca che lasciano sgomenti – ha commentato Cecilia Verna – abbiamo deciso che dovevamo fare qualcosa. E siccome quello che sappiamo fare è suonare e recitare, eccoci qui. Lo spettacolo è nato quasi da solo, associando musica e parole con naturalezza, nell’incredulità condivisa che oggi si debba ancora parlare di donne e dei loro diritti».

La collaborazione fra le artiste e la loro spiccata sensibilità ha dato vita a uno spettacolo suggestivo ed emozionante, che coinvolgerà il pubblico stimolando alla riflessione, ma anche al puro godimento del bello nato da una vena creativa tutta al femminile.

Giovanna Gamba