Strumenti

Gli alunni della primaria dell’istituto comprensivo di Lonato del Garda durante l’anno scolastico appena concluso sono diventati piccoli agricoltori, grazie al bando “Cittadinanza Globale” e ai progetti attivati nelle classi prime dal titolo “Un orto per maestro”.

L’esperto Salvuccio Piazza, al quale la scuola ha assegnato l’incarico di docenza per la realizzazione del progetto, si è dedicato alla formazione sugli aspetti di cittadinanza globale con l’obiettivo di preparare al futuro piccoli cittadini responsabili.  I ragazzi hanno potuto sperimentare sia la teoria che la pratica, come la semina, il trapianto e la raccolta nelle aiuole della scuola dando vita a un vero e proprio “orto urbano”.

Inoltre, grazie alla partecipazione dell’amministrazione comunale è stato possibile effettuare anche delle uscite sul territorio, come la visita presso la Rocca di Lonato e gli orti comunali. Questi ultimi, in particolare, sono stati presi come modello per la realizzazione, da parte degli alunni guidati da Piazza e da uno dei custodi dei lotti assegnati dal comune. Nell’orto comunale hanno così potuto effettuare il trapianto di diverse tipologie di ortaggi.

Il progetto “Un orto per maestro” è stato supportato dall’assessorato all’Ecologia e Ambiente. Come sottolineano il sindaco Roberto Tardani e l’assessore all’Ecologia Christian Simonetti, «si tratta di un progetto educativo capace di formare piccoli cittadini responsabili, molto attenti nel conoscere i segreti della natura e nel toccare con mano il ciclo vitale delle piante attraverso i vari laboratori. I bambini hanno imparato moltissimo grazie anche al prezioso aiuto di un volontario, Daniele Rizzetti, che si è reso disponibile per mostrare come piantumare varie qualità di ortaggi e osservare le varie fasi della crescita, sperimentandole “in campo” presso uno degli orti comunali».