Strumenti

Organizzato dall’associazione L.A.CU.S., il progetto prevede appuntamenti di vario tipo per adulti e bambini, italiani e anche stranieri (sono previsti più eventi in lingua inglese), con un fitto calendario che si snoda lungo tutto il mese di aprile.

 L.A.CU.S. (Lago Ambiente CUltura Storia) è un’associazione costituita nel 2001 da operatori culturali gardesani, voluta dalla Comunità del Garda e dalla Regione Lombardia, per tutelare, valorizzare e gestire i Beni culturali del lago di Garda. Spinta dalla consapevolezza che ogni scelta presente e futura deve essere fatta nel segno della sostenibilità, l’associazione ha avviato un progetto condiviso con il Comitato per il Parco delle Colline Moreniche del Garda, che rappresenta buona parte del mondo dell’associazionismo ambientale delle colline moreniche lombarde e venete. Il tutto con il patrocinio di associazioni, consorzi, istituzioni culturali, enti locali e sovracomunali.

Nasce così il “Festival della Sostenibilità sul Garda” che, in questa prima edizione, si svolgerà sul Garda Lombardo, durante l’intero mese di aprile 2017. Si tratta di una serie di appuntamenti per far vivere esperienze che rispecchino il significato del termine “sostenere” e per riflettere sulle sue diverse declinazioni in rapporto all’ambiente, all’economia e alla società gardesana. Vuol essere un contributo a un’ecologia che, come dice papa Francesco, “nelle sue diverse dimensioni integri il posto specifico che l'essere umano occupa in questo mondo e le sue relazioni con la realtà che lo circonda”.

Il Festival della Sostenibilità sul Garda sarà dunque focalizzato sulle relazioni, per comunicare attraverso la tutela e la valorizzazione l’unicità del patrimonio storico, artistico, paesaggistico, naturalistico ed enogastronomico e per incentivare nuove economie. Verranno proposti momenti culturali e conviviali, di riflessione e sport, gioco e didattica, affinché si rafforzi il valore della sostenibilità anche nel quotidiano, per favorire il miglioramento della qualità di vita.

Da queste considerazioni nasce “I Patrimoni dell’Umanità”, un ciclo di incontri che vuole sottolineare la valenza delle eccellenze gardesane, già patrimonio comune e in futuro possibili candidate a patrimonio dell’umanità. La partecipazione è libera.

SABATO 1 APRILE:"Il Garda Longobardo"

SABATO 8 APRILE: "Le limonaie"

DOMENICA 9 APRILE: "Le due anime del Risorgimento nel contesto italiano ed europeo”

GIOVEDI' 13 APRILE: "La Comunità di Riviera"

GIOVEDI' 20 APRILE: "La Dolce Vita Gardesana Somnii Explanatio"

MARTEDI' 25 APRILE: "L'unicità della Croce Rossa Internazionale"

GIOVEDI' 27 APRILE:"L'unicita' del Chiaretto”

VENERDI' 28 APRILE: "L'Oro Verde del Garda"

SABATO 30 APRILE:"La biodiversità della fauna ittica nell’alto Garda".

Sono inoltre previsti bike-tour, camminate sostenibili e uscite in barca, per conoscere da vicino il territorio attraverso un approccio ecocompatibile. Inoltre sono in calendario seminari che approfondiscono tematiche come mobilità sostenibile, corretti stili di vita e alimentazione, cittadinanza attiva, edilizia sostenibile, biodiversità gardesana e produzioni biologiche. 

Per il programma dettagliato si può consultare il sito www.gardalacus.it o scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..