Strumenti

Domenica 17 settembre a partire dalle 14:30, presso il parco Airone, la Consulta giovani ha organizzato un percorso creativo di arte e musica aperto a tutti, che si concluderà alle 18:30 con un aperitivo al Chiosco del Chiese.

Un’idea davvero originale quella dei giovani di Bedizzole che fanno parte della Consulta comunale, creata dall’amministrazione per captare i bisogni dei giovani del territorio e proporre nuove forme di aggregazione in paese. I ragazzi hanno infatti pensato di trascorrere una domenica sulle rive del fiume di casa dando a tutti la possibilità di inventare un percorso creativo e interattivo a partire dalle 14:30. Alle 17:30 sarà invece improvvisata una Jam Session per la quale chi lo desidera può portare uno strumento a percussione e aggregarsi al gruppo per suonare insieme. La conclusione è prevista alle 18:30 con un aperitivo al Chiosco del Chiese per tutti i i presenti.

La manifestazione è gratuita e, oltre alla Consulta, deve l’organizzazione al gruppo CrEA, in collaborazione con il Chiosco del Chiese. «Siamo molto orgogliosi di questa idea – spiega Matteo Loda, 23 anni, consigliere comunale con delega alle politiche giovanili – perché è un’occasione per sperimentare, con un approccio diretto e alla portata di tutti, cosa significhi essere artisti creando qualcosa in prima persona. L’arte non è astratta o lontana e chiunque, infatti, può realizzare un’opera d’arte». L’evento vuole insomma far uscire l’artista che si annida in ognuno di noi, perciò bisogna partecipare in gran numero, armati di voglia di divertirsi e fantasia, per dimostrare l'ipotesi di partenza.

La suggestione ispiratrice per gli improvvisati artisti si articola in tre tappe. La prima viene dal mondo di Pollock: chi vuole potrà provare la tecnica della colatura del colore vivo su superfici cartacee o di legno e l’opera creata potrà essere portata a casa e, perché no, magari appesa alle proprie pareti. La seconda tappa proporrà agli artisti di dipingere con le mani e in questa fase chi più si sporca più si diverte. Il terzo momento, infine, prevede di creare una maglia con la tecnica del “tie dye” o tintura a riserva. Verranno messe a disposizione magliette da decorare, che poi ognuno potrà portarsi a casa. Dopo le sperimentazioni artistiche, alle 17:30 sarà invece la volta delle improvvisazioni musicali con gli strumenti a percussione: ognuno può portare qualcosa da suonare insieme agli altri per dar vita a un concerto fuori dal comune. 

In caso di pioggia la manifestazione sarà rinviata a domenica 24 settembre.