Strumenti

Giovedì 8 settembre ALLE ORE 20.30 presso la sala consiliare del Municipio, via Repubblica 1 a Vallio Terme si terrà la serata di presentazione dei risultati della ricerca archeologica, condotta dal corso di Archeologia medievale dell’Università di Padova.

Come si ricorderà lo scorso febbraio, l’Amministrazione Comunale di Vallio Terme, in collaborazione con il corso di Archeologia medievale dell’Università di Padova e il Museo Archeologico della Valle Sabbia, ha varato un progetto di ricerca sulla storia di Vallio, per consentire poi di valorizzarne i contenuti, sia per la comunità sia nella prospettiva di un turismo culturale.

Con i suoi castelli, i suoi centri storici e i suoi paesaggi, ancora in gran parte conservati, Vallio – spiega il sindaco Floriano Massardi - racchiuso nel contesto isolato di una piccola valle, mantiene numerosi reperti di una storia millenaria che attendevano solo di essere documentati e fatti conoscere. L’obiettivo dei ricercatori è stato quello di ricostruire insieme la nostra storia, partendo da epoche remote.

Questo studio ha visto gli esperti concentrati sugli aspetti agricoli e silvo-pastorali, sullo sfruttamento del territorio locale, al fine di portare informazioni chiave sulla sussistenza della nostra comunità nel corso dei secoli. Il confronto tra diverse fonti (pergamene del monastero di Serle, antiche mappe, catasto napoleonico, rilievi fotografici…) e la ricerca sul campo del gruppo di studiosi ha consentito di indagare tali tematiche con l’aiuto della nostra comunità. Le ricerche sviluppate nei mesi scorsi si stanno concludendo con una Summer School, in collaborazione con i giovani ricercatori

dell’Università di Padova, che è in corso dal 29 AGOSTO e si concluderà il prossimo 11 SETTEMBRE. I 14 ricercatori, coordinati dal prof. Gian Pietro Brogiolo, ordinario di Archeologia Medievale all’Università di Padova, presenti per 15 giorni nella nostra comunità soggiornano presso il rifugio degli Alpini dell’altipiano di Ere.

In questo periodo, gli universitari stanno effettueranno rilievi di alcune architetture fra le più antiche del paese, di edifici privati, accompagnati da volontari valliesi presso i rispettivi proprietari. I ricercatori stanno ripercorrendo gli antichi sentieri: vengono studiati anche i nomi dei luoghi e le informazioni fornite sono particolarmente preziose, perché molti toponimi esistono solo nella tradizione orale. Si stanno incontrando gli anziani per ricordare quali tipi di coltivazioni e in che terreni venissero praticate oltre a raccogliere notizie sugli animali, presenti nel paese alla metà del secolo scorso.

Per conoscere nel dettaglio i risultati del lavoro svolto dagli universitari Ti invito alla serata di presentazione

fissata per GIOVEDÌ 8 SETTEMBRE c.a. ALLE ORE 20.30 c/o la sala consiliare del Municipio. I relatori della serata saranno i giovani ricercatori e il prof. Gian Pietro Brogiolo ordinario di Archeologia Medievale all’Università di Padova.

Parteciperanno anche il Presidente del Museo archeologico della Valle Sabbia di Gavardo Marco Baioni e lo storico Marcello Zane.