Strumenti

Sabato 23 settembre alle 20:45 presso il teatro Pavanelli (piazza Roma) andrà in scena uno spettacolo su uno dei passaggi fondamentali della nostra storia recente, la nascita della Repubblica italiana. Ingresso libero.

Il “Racconto costituzionale” è uno spettacolo per voce e fisarmonica, scritto e interpretato da Filippo Garlanda, anche se l’autore ci tiene a precisare che, oltre che a lui, il testo lo si deve ai padri e alle madri costituenti. La messa in scena ripercorre il passaggio dalla monarchia alla repubblica nei giorni del referendum istituzionale del 2 giugno 1946 e non a caso è stato rappresentato per la prima volta il 2 giugno 2015, in occasione della festa della Repubblica. 

Filippo Garlanda è ingegnere ambientale e dottore di ricerca, ma ha nel contempo approfondito la formazione musicale presso il conservatorio di Brescia e con la guida del maestro Alberto Bugatti. In seguito approfondisce i percorsi teatrali fra parola e movimento, con numerosi maestri del panorama italiano e internazionale. In qualità di attore, regista e musicista ha collaborato con numerose realtà teatrali, tra cui il Teatro Grande di Brescia, il Teatro Franco Parenti di Milano e il Teatro Stabile d’Innovazione di Verona. Si è esibito su palcoscenici particolarmente suggestivi, come la sinagoga di Cracovia e a Sarajevo, in collaborazione con l’ambasciata d’Italia. Attualmente prosegue un percorso di ricerca artistica nel quale esplora la relazione tra musica, movimento e parola insieme al pianista e compositore Pierangelo Taboni.