Strumenti

Itineramente Asd di Lucia, Maria, Sonia e Luigi vogliono con questo progetto, coinvolgere le famiglie e non solo. Vi insegneremo alcuni piccoli suggerimenti mentre cammineremo nei boschi e sui sentieri.

Chi da sempre vive e ama i cammini e la montagna, sa bene che ci sono alcune regole di buon senso che andrebbero sempre rispettate, soprattutto verso l'ambiente naturale e verso chi cammina. Queste poche e semplici attenzioni, se vengono insegnate ad un bambino fin dalle prime passeggiate in compagnia dei nonni, da zii, genitori o amici, diventeranno comportamenti naturali anche in età adulta.

Il saluto uno delle prime regole.

Una delle cose più belle di quando si cammina sui sentieri di montagna o si fa qualche cammino, è che chiunque s'incontri ci si saluta sempre. Il salutare è una delle prime regole e in montagna viene semplice e spontaneo, se poi viene fatto da un bambino che si incrocia che dice "Ciao" viene spontaneo un gran sorriso. Se i vostri bambini, vi vedranno salutare sempre anche gli sconosciuti camminatori, impareranno presto a farlo. E quando vi capiterà di essere su un percorso o cammino affollato, sarà tutto un allegro susseguirsi di ciao, buongiorno, salve. Come succede sul Cammino di Santiago, un susseguirsi di questi saluti rende la giornata più semplice e goliardica.

Tutti i rifiuti si portano a casa.

Quando si trovano rifiuti di ogni genere sui sentieri cammini boschi prati, la sensazione è davvero sgradevole e spiacevole. Si vanno in questi luoghi per godere di una natura incontaminata e invece si trovano tracce del passaggio di altre persone poco educate e irrispettose che ne rovinano la bellezza. L'esempio degli adulti in questo caso è fondamentale. E'il modo migliore per insegnare ai bambini, che in montagna i rifiuti non si abbandonano, ma si riportano sempre a valle o a casa. Soprattutto quando si è in quota, non ci sono cestini per i rifiuti e quindi tutto va messo in sacchetti o sacchetto e rimesso nello zaino e vanno poi buttati una volta rientrati a casa. Il bambino impara in fretta e anche prima dei grandi e sarà lui a controllare che nessuno lasci cartacce e rifiuti in giro.

Camminare... in silenzio.

Camminando nei boschi, in montagna e nelle radure, se non si fa troppo rumore e con un poco di fortuna, si possono incontrare tanti animali, scoiattoli, marmotte, camosci e tanto altro. E’ sempre un momento magico quando si fanno questi incontri, ci guardano ascoltano e poi via scappano. Ecco perchè è importante incentivare il silenzio, o il cercare che i bambini ma anche gli adulti, non si lancino a grida e urla smodate.

Giocare rispettando la Natura.

Ogni camminata o trekking, è una continua scoperta. Ancora di più per un bambino, ogni passaggio è un terreno di gioco formidabile e stimolante. Dai torrenti dove fare piccole dighe, ai bosci dove potersi arrampicare su rocce e alberi, il ritrovare giochi antichi come il nascondino o laghi dove lanciare sassi e scovare girini e piccole ranocchie. Un bambino è sempre pronto ad esplorare a scoprire e a cercare la propria avventura. Ma ogni gioco andrebbe fatto ricordandosi di rispettare l 'ambiente. Quindi fate sempre attenzione che i bimbi e anche i bimbi adulti, non strappino i rami degli alberi, non raccolgano i fiori protetti e non disturbino gli animali.

 

Itineramente Asd, Vi aspetta…

Camminata lenta e sana per tutti.

Via Dossolo,31 25085 Gavardo (BS)

Contatti: Cell. 3454282018

E-mail:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.