Strumenti

Banca Valsabbina, la principale banca bresciana, ha annunciato oggi l’ingresso nel capitale di Satispay, l’innovativo servizio di mobile payment.

Nel dettaglio, Banca Valsabbina ha sottoscritto una tranche nell’ambito dell’aumento di capitale deliberato il 13 luglio 2018 dall’Assemblea dei Soci di Satispay al servizio di un round di investimento, il cui closing è soggetto alle condizioni sospensive standard, per un massimo di 15 milioni di euro. Il controvalore complessivo dell’operazione per Banca Valsabbina è pari a 2 milioni di euro, equivalente ad una quota del 1,7% del capitale sociale di Satispay.

Banca Valsabbina e Satispay hanno già avviato nel febbraio scorso una partnership, con la quale l’Istituto bresciano si fa promotore del nuovo sistema di pagamento, pensato

per esercenti e privati. Molto positivi i risultati dei primi mesi, che certificano il crescente interesse degli utenti nei confronti dei nuovi servizi di e - payment: 550 esercenti convenzionati e ed oltre 600 privati iscritti tra la base di clientela della Banca.

L’innovativo servizio Satispay funziona attraverso una semplice applicazione gratuita, disponibile per qualsiasi smartphone e sistema operativo e permette di scambiare denaro con i contatti della propria rubrica telefonica, pagare presso esercenti fisici e online convenzionati ed effettuare le ricariche telefoniche, pagare i bollettini della Pubblica Amministrazione attraverso la lettura di un QR code o inserendo il codice del tagliando. E’ di questi giorni, inoltre, il lancio della nuova feature “risparmia”, una sorta di “salvadanaio” adisposizione dell’utente ed a portata di app.

Paolo Gesa, Direttore Business di Banca Valsabbina ha così commentato l’operazione “Dopo mesi di proficua collaborazione, abbiamo deciso di rafforzare ulteriormente la nostra partnership, perché è attraverso accordi con aziende come Satispay, che possiamo rispondere sempre meglio alle nuove necessità dei nostri clienti,business e consumer. I pagamenti elettronici nel nostro paese sono ancora poco diffusi rispetto al resto del

mondo: i numeri stanno però crescendo in maniera esponenziale e vi è un grandissimo potenziale in questo segmento di business. La Banca è da sempre attenta all’innovazione e all’impatto della tecnologia nel mondo dei servizi finanziari, e la decisione di diventare azionisti di una realtà leader quale Satispay, ne è una chiara dimostrazione”.

Banca Valsabbina - si legge nel comunicato della banca diffuso oggi - è una Società Cooperativa per Azioni, fondata nel 1898. E’ la principale banca di Brescia e da oltre cento anni sostiene la crescita e lo sviluppo economico del territorio bresciano, ponendosi come interlocutore sia per

le famiglie che per gli artigiani, le piccole attività economiche e le PMI. Opera attraverso una rete territoriale che conta 70 filiali

(51 in provincia di Brescia, 9 in provincia di Verona e 10 tra quelle di Trento, Vicenza, Mantova, Modena,

Monza Brianza e Milano). Conta circa 550 dipendenti, oltre 7 miliardi di euro di masse gestite e un solido patrimonio

che supera 390 milioni di euro, con un CET 1 al 15,1%.