Strumenti

Sono quasi trecento le donne che nel corso dell’anno si sono rivolte al pronto soccorso di Gavardo.

Donne vittime di maltrattamenti, spesso all’interno della mura domestiche. Lo scrive il primario del pronto soccorso dell’ospedale di Gavardo Cristina Savio su Facebook e ci siamo permessi di riprendere le sue considerazioni: “Anche quest’anno in sala attesa dei nostri pronto soccorso c’è un posto occupato... occupato da Manuela, quest’anno, l’ultima vittima di femminicidio nella nostra provincia... e dalle 280 donne che in questi mesi sono venute a cercare rifugio da noi, a raccontarci la loro storia... abbiamo cercato di fare qualcosa per ognuna di loro.. ma non è stato sufficiente...”

Grazie a tutti gli operatori per il lavoro che fate quotidianamente!