Strumenti

Due persone si trovano in custodia cautelare in carcere per il sequestro e la rapina condotte ai danni di una coppia di turisti tedeschi di Francoforte in vacanza sul Garda. Sono state individuate e bloccate dai carabinieri di Gavardo coordinati dal maresciallo Francesco Santonicola e dal suo vice Nicolais Napolitano. Sono una 25enne di Salò Greta B. e un marocchino di 31 anni Raji E. la cui famiglia risiede a Sabbio Chiese.

Nel corso della conferenza stampa dei carabinieri sono emersi nuovi dettagli rispetto a questa vicenda che ha preso le mosse a Salò nel parcheggio di un supermercato. Qui i due malviventi sotto la minaccia di un coltello, dopo aver avvicinato la coppia tedesca per chiedere l'ora, hanno rivelato le loro vere intenzioni. Hanno costretto i due giovani tedeschi di 25 e 27 anni a effettuare un prelievo  bancomat. Poi con la vettura, una Skoda Felicia, tutti e quattro hanno raggiunto Valverde di Villanuova. Qui i due rapinatori hanno abbandonato le loro vittime, dopo averle depredate di tutto, e poco più avanti hanno dato fuoco alla macchina nel disperato tentativo di distruggere le loro tracce. I carabinieri di Gavardo non ci hanno messo molto a individuare la coppia di rapinatori (lui era uscito di prigione il 19 luglio dopo aver scontato una pena per reati analoghi e anche violenza sessuale). La ragazza è invece conosciuta nell'ambiente dei tossicodipendenti e in un primo tempo avrebbe accusato un altro marocchino che è risultato totalmente estraneo ai fatti. In un primo momento si era parlato di un passaggio dato dai tedeschi ai rapinatori in autostop ma si è trattato di una falsa indicazione.

http://www.51news.it/cronaca/1215-le-vittime-della-rapina-ringraziano-i-carabinieri-di-gavardo

 

foto: repertorio