Strumenti

I clienti che si sono recati nel negozio di parrucchiere “Stile uomo” di via Capoborgo a Gavardo hanno trovato una brutta sorpresa.

Sulla vetrina una cartello che non lascia dubbi:  “Locale sottoposto a sequestro in base all’articolo 321 del Codice di procedura penale”. Il cartello è firmato dal comandante della stazione dei carabinieri di Gavardo  Francesco Santonicola. Su quanto sia accaduto al momento vige il silenzio. Di certo si sa che indagini sono in corso da parte della locale stazione dei militari. Per il resto nulla, zero, no comment. Gli inquirenti non lasciano trapelare nulla e l'indagine è coperta dal massimo riserbo. L'esercizio è gestito da un titolare di nazionalità italiana. Nella piccola via Capoborgo in pieno centro storico a Gavardo intanto tutti cadono dalla nuvole e non sanno spiegarsi con esattezza cosa sia successo e cosa abbia fatto scattare un provvedimento di tale portata da parte dei carabinieri. Non resta che attendere che da parte degli investigatori siano resi noti ulteriori particolari.  

Intanto lo stesso titolare del negozio su facebook ha scritto: "Il negozio rimarrà chiuso, x sequestro locale per illecita attività di estetista. Mi scuso con tutti voi. Chiarisco con la legge e ritorno".