Strumenti

Un 19enne arrestato per spaccio di stupefacenti, 210 grammi circa di droga sequestrata, 230 euro confiscati e una bilancina di precisione requisita.

È questo il bilancio dell’intervento della Polizia Locale di Brescia portata a termine nei giorni scorsi. Intorno alle 21, durante un controllo ordinario in via Milano, una pattuglia del Nucleo Territoriale Operativo ha notato una Lancia Ypsilon, diretta verso il centro storico, che transitava a velocità elevata. Insospettiti dall’andatura sostenuta, gli uomini del Comando di via Donegani hanno iniziato a inseguire l’automobile. A bordo del veicolo, fermato nella zona di via Spalto San Marco, erano presenti tre persone.  

Dopo essersi avvicinati alla vettura, gli agenti hanno potuto sentire i passeggeri sussurrare velocemente alcune frasi. Il ragazzo seduto sul sedile anteriore destro si è rivolto alla persona sistemata sul sedile posteriore invitandolo a riporre sotto il sedile l’oggetto che aveva in mano.  Così non sono passati inosservati i movimenti rapidi dell’uomo, chinato verso il sedile anteriore nel tentativo di nascondere qualcosa nello spazio sottostante.

Dopo aver identificato il conducente e i due passeggeri, dall’esterno dell’abitacolo gli agenti hanno intravisto, sotto il sedile anteriore destro, un pacchetto di cellophane trasparente che conteneva marijuana. A fianco è stato ritrovato un altro pacchetto di cellophane, anche questo contenente cannabis.

I tre uomini sono stati portati al Comando di via Donegani per effettuare un controllo più accurato. È risultato che le due confezioni di marijuana pesavano rispettivamente 108,724 grammi e 92,712 grammi. Grazie alla perquisizione del veicolo è stata recuperata anche una bilancina di precisione di colore nero.

Il conducente della Lancia Ypsilon, C.A., 19 anni, residente in un paese vicino alla città, si è attribuito la proprietà della droga e ha consegnato agli agenti 230 euro, frutto dell’attività di spaccio.