Strumenti

Ha tentato di sfregiare la tela dipinta da Hitler esposta alla mostra Museo della Follia al Musa di Salò usando un cacciavite. I testimoni dicono che gridasse: "Dov'è il quadro di quella merda di Hitler?", poi è riuscito a colpirlo prima che uno dei curatori della mostra lo mettesse in fuga. L'uomo si è poi allontanato.

"L'opera - spiegano dal museo - prima di essere esposta è stata ricoperta con una particolare patina che, di fatto, l'ha salvata". Il cacciavite, infatti, è riuscito a graffiare la superficie della tela ma la patina ha impedito che il danno fosse di grande entità. Come viene anche riportato dai quotidiani locali. Il quadro, uno dei pochi dipinti dal dittatore, appartiene a un collezionista privato tedesco ed è esposto per la prima volta in Italia.