Strumenti

Gli agenti del commissariato Carmine della polizia di stato lo hanno fermato mentre in via Spalto San Marco stava caricando nella sua auto delle statue trafugate dalla corte di un palazzo storico.

L’uomo, un sessantenne originario di Salò, con precedenti di polizia, stava rubando le statue insieme ad altre due persone che, alla vista degli agenti, si davano alla precipitosa fuga, facendo perdere le proprie tracce. Per il sessantenne, invece, non c’è stato nulla da fare ed è stato infatti arrestato per furto in abitazione.

Successivamente, gli agenti eseguivano la perquisizione nell’abitazione dell’arrestato, rinvenendo un vero e proprio museo, composto da diverse opere d’arte che venivano poste sotto sequestro. Inoltre, nell’abitazione venivano individuati numerosi strumenti da giardinaggio (tosaerba e decespugliatori) e sono in corso accertamenti per stabilirne la provenienza, in modo da restituirli ai legittimi proprietari. Per tale motivo l’uomo è stato anche denunciato per ricettazione.

Infine, nei confronti del 60enne il Questore di Brescia ha emesso un foglio di via obbligatorio, inibendogli il rientro in città per tre anni. 

Per informazioni e per visionare le foto degli oggetti sequestrati (tra cui quelli nelle nostre foto), i cittadini potranno rivolgersi direttamente al Commissariato della Polizia di Stato Carmine, sito in questa Via Capriolo 3, tel. 030.297521 – 030.2975245. In alternativa, si può consultare il link:

http://questure.poliziadistato.it/it/Brescia/articolo/13885a0e92473ebd0828834256