Strumenti

Dal 19 al 24 febbraio, l’intero territorio italiano è stato interessato dall’operazione Safety Car 2 con l’obiettivo di individuare auto rubate in circolazione. A Brescia sono state le 24 pattuglie coinvolte, per più di 5000 vetture controllate.

L’operazione Safety Car, che torna per la seconda volta sul nostro territorio, è un’attività finalizzata al controllo delle targhe dei veicoli volta anche all’individuazione di auto rubate. A Brescia, il personale della Squadra Volante della Questura, con l’ausilio del Reparto Prevenzione Crimine Lombardia, ha effettuato verifiche a tappeto in città con l’utilizzo del sistema Mercurio, strumento ormai collaudato e utilizzato da tempo. L’attività dei poliziotti ha interessato tutto il territorio cittadino, ma si è concentrata in particolare nei luoghi in cui più di frequente sono stati ritrovati veicoli rubati.

I mezzi controllati sono stati 5062; tra questi 7 sono risultati rubati. Il personale della Polizia di Stato, dopo gli accertamenti, ha provveduto immediatamente a contattare i proprietari per la restituzione. Nell’ambito della stessa operazione, sono state controllate 200 persone. Per questa intensa e concentrata attività, la Questura di Brescia ha impiegato, nell’arco dell’intera settimana, 24 pattuglie.