Strumenti

Nei giorni scorsi la Polizia Locale ha denunciato un cinquantunenne residente a Brescia per danneggiamenti, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale.

Attorno alle 18 una pattuglia è stata avvicinata in via Carducci a Brescia da un uomo, testimone di una lite nella vicina via Carolina Bevilacqua. Giunti sul posto, gli agenti hanno notato quattro persone, tre uomini e una donna, che discutevano animatamente. Nel gruppo erano presenti i proprietari di una Fiat Bravo e di una Fiat Seicento, regolarmente parcheggiate ai lati della strada e pesantemente rovinate. I due stavano accusando un uomo di cinquantuno anni dei danneggiamenti subìti dalle loro autovetture sulla base della testimonianza di una signora. Il racconto di quest’ultima è stato confermato poi da un’altra donna che, affacciata da un balcone di via Bevilacqua, aveva potuto vedere chiaramente la scena.

Gli agenti hanno quindi chiesto i documenti al cinquantunenne che si è rifiutato di fornire le sue generalità e ha cercato di darsi alla fuga sgomitando, sputando e tirando calci. La pattuglia l’ha quindi immobilizzato e portato al Comando di via Donegani per l’identificazione.

Gli uomini della Polizia Locale sono tornati sul posto e hanno scoperto che era stata danneggiata anche una Citroen C4. Gli agenti hanno quindi contattato il proprietario che ha sporto denuncia e hanno scoperto, inoltre, che il cinquantunenne aveva anche minacciato altre due donne e un ragazzo che lo avevano sorpreso mentre si stava accanendo sulle auto in sosta. L’uomo è stato quindi denunciato per danneggiamenti volontari, violenza, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Sono in corso accertamenti per verificare il suo stato psico-fisico.