Strumenti

Il resoconto settimanale delle attività di controllo del territorio nel comunicato stampa della questura che riportiamo integralmente.

Nell’ambito dell’attività di controllo del territorio messa in campo nei giorni scorsi dalle forze di Polizia, sono stati rintracciati a Brescia e provincia, numerosi cittadini extracomunitari irregolari sul Territorio Nazionale e gravati da precedenti di polizia. Tali  provvedimenti, sono stati  adottati per motivi di ordine e sicurezza pubblica a causa della  pericolosità sociale di alcuni di questi soggetti.

Gli espulsi di questa settimana sono 7, di cui 3 trattenuti presso C.P.R., 3 con accompagnamento immediato alla frontiera e 1   con partenza volontaria.

 

22.06.2019

A. B. nata nel 1991 in Albania, titolare di carta identità albanese in corso di validità. Fermata dall’UPGSP di Brescia in compagnia di altri connazionali pluripregiudicati. Destinataria di due respingimenti alla frontiera.

Accompagnata presso il CPR di Roma Ponte Galeria

 

26.06.2019

O. J. nato nel 1972 in Nigeria, titolare di passaporto in corso di validità.

fermato dalla Compagnia Carabinieri N.O.R. di Gardone V.T  (Bs)., precedenti penali per furto in abitazione, resistenza P.U., già destinatario di altri decreti di espulsione ai quali non ha mai ottemperato. Munito di nuovo decreto di espulsione con trattenimento presso CPR di Torino.

 

26.06.2019

M. M. nata nel 1963 in Ucraina, titolare di passaporto ordinario in corso di validità, immune da precedenti di polizia, domiciliata a Brescia, la stessa veniva munita di decreto di espulsione con partenza volontaria che dovrà avvenire nel termine di 30 giorni.

27.06.2019

S. T. nato nel 1976 in Albania, titolare di carta identità albanese in corso di validità, arrestato dalla Compagnia Carabinieri di Brescia sez. Operativa per reati inerenti gli stupefacenti, precedenti per stupefacenti, reati contro il patrimonio ed evasione.

Ex titolare di soggiorno, rigettato dalla Questura di Milano in data 09.01.2013. Destinatario di decreto di espulsione con Accompagnamento alla Frontiera di Verona.

 

27.06.2019

V. K. nato nel 1970 in Albania, titolare di carta identità albanese in  corso di validità. Arrestato dalla Compagnia Carabinieri di Brescia sez. Operativa per reati inerenti gli stupefacenti, precedenti per stupefacenti e reati contro il patrimonio.

Ex titolare di soggiorno per motivi di famiglia scaduto nel 2009 mai rinnovato per mancanza di convivenza con la moglie cittadina italiana, separati e non conviventi da molti anni.

Destinatario di decreto di espulsione con accompagnamento alla frontiera di Verona.

 

27.06.2019

E. M. nato nel 1989 in Marocco, già destinatario di decreto di espulsione emesso dal Prefetto di Brescia con accompagnamento immediato alla frontiera avvenuto in data 30.05.2019. Soggetto con precedenti per reati inerenti gli stupefacenti, rientrato illegalmente in Italia, poiché aveva intenzione di sposarsi con una cittadina italiana.

Infatti lo stesso unitamente alla propria ragazza si è recato nel Comune di Torbole Casaglia per la unirsi in matrimonio civile. Funzione interrotta sul nascere dai Carabinieri della Stazione di Travagliato in cooperazione con il personale della Questura di Brescia Ufficio Immigrazione. Pertanto veniva tratto in arresto per il reingresso irregolare e al termine del processo per direttissima a seguito del n.o. all’espulsione da parte dell’Autorità Giudiziaria veniva nuovamente espulso con accompagnamento al CPR di Torino.

 

28.06.2019

G.S. nato nel 1995 in Pakistan, titolare di passaporto ordinario in corso di validità, destinatario di revoca permesso di soggiorno emesso dal Questore di Brescia, con precedenti di Polizia per maltrattamenti in famiglia, munito di decreto di espulsione con misura alternativa al trattenimento.