Strumenti

A Brione di Trento mercoledì 19 agosto, ore 21, una serata in ricordo dei 100 anni dall’evacuazione dei paesi delle Giudicarie sulla linea del fronte.

 

 Il 5 giugno 1915 per ordine dell'esercito italiano la popolazione delle valli Giudicarie fu costretta a lasciare le proprie case e i propri beni per avviarsi nelle retrovie, qualcuno addirittura in Piemonte. A 100 anni da quei tragici eventi la Proloco e l'amministrazione comunale hanno organizzato una serata sul tema con Francesco Bologni, storico e socio fondatore del Museo Grande Guerra nella Valle del Chiese. Sarà presente il coro Valchiese di Storo e Condino diretto dal maestro Dario Donati.

L'appuntamento è nella piazza vicino al municipio e in caso di maltempo la manifestazione si svolgerà presso la sala polifunzionale.

Bologni ricorda che furono 8.750 i civili evacuati dalla valle del Chiese tra giugno e ottobre per un provvedimento che sembrava temporaneo e invece si prolungò per quattro lunghissimi anni. Del resto, le opposte artiglierie avrebbero potuto radere al suolo i paesi tra Condino e Roncone con un costo altissimo di vite umane. Questo costrinse gli abitanti di Condino e Brione a prendere la strada per il Piemonte, quelli di Cimego e Roncone a spostarsi in Val Rendena, Tione e Bleggio. Fagotto in spalla, donne e bambini in lacrime, la guerra costrinse intere famiglie ad abitare in casa di sconosciuti e al dolore si aggiunse altro dolore quando, dopo tante tribolazioni e stenti, al ritorno tutti trovarono solo devastazione e miseria. Per non dimenticare, e per celebrare il coraggio e la fatica di chi si dedicò anima e corpo alla ricostruzione, siamo tutti invitati a non perdere l'appuntamento.