Strumenti

Quarta edizione dell’evento che quest’anno si concluderà il 3 luglio. Serata d’apertura all’anfiteatro, poi tre spettacoli in castello con inizio alle 21:30. Biglietto singolo 10 euro, abbonamento a 4 spettacoli 32 euro.

 

Si rinnova il connubio tra estate e musica jazz a Desenzano del Garda, che trova la sua perfetta ubicazione nel castello cittadino. Dopo il successo delle edizioni precedenti, l’Amministrazione comunale presenta la quarta edizione di Desenzano Jazz Festival, con la direzione artistica di Fulvio Sigurtà. Sul palco del castello saliranno interessanti esponenti del panorama jazzistico italiano, con incursioni innovative e saggi di particolare versatilità musicale, senza mai dimenticare il passato.

Il sipario di Desenzano Jazz Festival si alzerà giovedì 30 con il Progetto speciale “Ultimo Cielo”, musiche originali di Battista Lena su videoproiezioni delle opere di Pinot Gallizio, artista straordinariamente intuitivo che attraversò come una meteora l’arte italiana e internazionale fra gli anni ’50 e ’60 del Novecento. In questa serata per la prima volta la Banda cittadina - Ente filarmonico di Desenzano diretta dal M° Guido Poni si esibirà in ambito jazzistico, accompagnando i solisti Battista Lena alla chitarra, Gabriele Mirabassi al clarinetto, Daniele Mencarelli al basso e Marcello di Leonardo alla batteria.

Venerdì 1 luglio  serata duo nel più raccolto anfiteatro del castello: prima con i musicisti Emanuele Maniscalco (pianoforte) e Sandro Gibellini (chitarra) che apriranno la serata, poi con Dialektos Duo, ovvero la carica innovativa di Huw Warren al piano e la versatilità e raffinatezza vocale di Maria Pia De Vito alla voce. Serata d’atmosfera e vibranti emozioni, con posti limitati.

Sabato 2 luglio ascolteremo una musica innovativa “libera da formalismi e preconcetti” con Roberto Cecchetto Trio, costituito dall’eclettico chitarrista Roberto Cecchetto, dal bassista Andrea Lombardini e dal batterista Phil Mer.

Il festival si concluderà domenica 3 luglio in compagnia di Alessandro Lanzoni Trio, con Alessandro Lanzoni al piano, Matteo Bortone al contrabbasso ed Enrico Morello alla batteria, tre amici uniti da una comune passione per il jazz e un talento apprezzato.

«Presentiamo la quarta edizione di Desenzano Jazz Festival – afferma l’assessore alla Cultura Antonella Soccini – con un parterre di ospiti molto interessanti e una qualità ancora cresciuta rispetto alla passata edizione. È una novità il coinvolgimento della nostra banda cittadina nel concerto d’apertura. Nelle quattro serate il pubblico potrà ascoltare professionisti del panorama jazz italiano ed europeo, in una cornice sempre piacevole ed elegante com’è il castello di Desenzano».

Tutti gli spettacoli, tranne quello di venerdì 1 luglio (previsto nell’anfiteatro), si terranno nel cortile del castello. L’ingresso è a pagamento: il biglietto singolo costa 10 euro; abbonamento 4 ingressi 32 euro. In caso di maltempo i concerti si svolgeranno all’Auditorium “Andrea Celesti” in via Carducci 6.