Strumenti

“Storie allo specchio del lago” è il titolo della nuova serie dedicata a temi e autori gardesani: un modo per promuovere la cultura locale e i suoi protagonisti, per alimentare conoscenze e fornire utili strumenti di approfondimento - spiega l’Assessore alla Cultura Pierantonio Pelizzari – poiché siamo convinti che, oltre ai grandi eventi estivi, sia necessario garantire alla cittadinanza una articolata serie di manifestazioni anche oltre la sempre ricca stagione turistica”.

 

Cinque le date delle presentazioni e narrazioni (con letture e proiezioni) in programma presso la Sala dei Provveditori del Municipio di Salò, con inizio alle ore 18,00:

Sabato 22 ottobre:  Fabrizio Voltolini – Eduard Epstein                                                     

Il nuovo romanzo dello scrittore salodiano Voltolini, una storia quasi d’altri tempi che vibra nel racconto per l’appassionata caratterizzazione dei personaggi - presenta Flavio Casali

Sabato 12 novembre : Carlo Simoni - L’ombra dei grandi. Tre racconti sul lago                          

Goethe, Stifter e Klimt soggiornanti sul Garda. Vicende ricche di suggestioni e rimandi letterari delicatamente sospese  fra realtà e romanzo- presenta Enrico Giustacchini

 Sabato 19 novembre:  Marcello Zane – Le peril extrême. Le battaglie napoleoniche sul Garda  

La campagna militare dell’estate 1796 ricostruita con fonti inedite, diari e documenti locali, austriaci e francesi, iconografia e mappe mai pubblicate - presenta Giuseppe Piotti                                                      .                                 

Sabato 3 dicembre:  Fratelli Comini – Vittorio Comini: un salodiano che amava il cielo

La biografia di un salodiano attivo nella comunità del Novecento, fra vicende familiari e impegno pubblico di ispirazione cattolica - presenta Gianpaolo Comini

Sabato 17 dicembre: Roberto Maggi – Il caimano del Garda                                                          

La straordinaria vita di Armando Maggi, campione di nuoto nonostante la disabilità, noto alle cronache come “il caimano del Garda” - presenta Marcello Zane