Strumenti

Una mostra dedicata alle sofferenze degli ebrei bresciani dal 1938.

A partire dalle leggi razziali.  Viene allestita all’Archivio di Stato di via Galilei. Sebbene a Brescia non esistesse una comunità ebraica ma solo pochi esponenti sparsi, la ferocia delle istituzioni si abbatté su di loro con estrema razionalità e sistematicità. Arresti, perquisizioni, confische e deportazioni sono azioni documentate nel fondo del Gabinetto di Prefettura. Grazie alla cura di una dipendente dell’Archivio, Liliana Ferrero, questi documenti sono esposti nell’ambito di una mostra:  “Prego di volermi concedere la liberazione”. La documentazione dell’Archivio di Stato di Brescia riguardante la persecuzione degli ebrei.

Il Gabinetto di Prefettura è composto da 162 buste relative alla corrispondenza tra la Prefettura e i Ministeri centrali. Informazioni preziose per ricostruire la gestione del “problema ebraico” sono in particolare quattro buste riguardanti i rapporti con il Ministero dell’Interno. Il clima di incertezza e angoscia emerge chiaramente dai fascicoli conservati, uno per ogni ebreo residente, o anche solo transitante, a Brescia e Provincia. Ogni bene posseduto viene annotato puntigliosamente, persino capi di biancheria intima, allo scopo di procedere all’esproprio. Non solo carte relative alla definizione della posizione razziale e alla gestione dei beni delle vittime delle disposizioni razziali, ma anche richieste di liberazione e lettere delle famiglie, che nel loro insieme contribuiscono a colpire la coscienza di chi vi si avvicina, permettendo di toccare con mano l’atroce e allo stesso tempo pietosa realtà di quei giorni non troppo lontani. La mostra è appoggiata anche dall’Associazione Giuseppe Bonelli che collabora con l’Archivio.

Inaugurazione: martedì 7 Febbraio, ore 17.30. Apertura al pubblico: 7 febbraio  - 28 febbraio 2017. Ingresso libero dal lunedì al venerdì, ore 9.00 - 13.00. Gruppi e scuole su appuntamento. Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. / 030305204.