Strumenti

Dal 15 al 21 Maggio 2017 è stata indetta dalla Regione Lombardia la “Festa dei Musei” . Il Sistema Museale della Vallesabbia vi aderisce proponendo due conferenze e due visite guidate sul tema “La morte. Tra rito e tabù”.

Un tema originale - quello della morte, dei riti legati ad essa e dei tabù che la accompagnano - che risponde alla sfida lanciata dall’ICOM, l'organizzazione internazionale dei musei, che ha chiesto ai musei aderenti di proporre “storie controverse: raccontare l’indicibile nei musei”.
Le istituzioni che aderiscono al Sistema Museale di Vallesabbia hanno quindi scelto questo tema che può risultare a volte scomodo e difficile da affrontare.
Gli incontri solleciteranno la cittadinanza a riflettere su questi argomenti seguendo alcuni degli snodi storici presentati in questi musei, dalla Preistoria alla contemporaneità.

Si comincia lunedì 15 alle ore 20.30 a Gavardo, presso il Museo Archeologico della Valle Sabbia, con la conferenza “Morte e archeologia. Riti e concezioni funebri nella Preistoria”.

Il secondo incontro “Memorie sepolte, memorie salvate. Il cimitero “vecchio” di Bagolino” sarà a Bagolino il 18 maggio, alle ore 20.30, presso la Casa Museo Habitar in sta terra: l’attenzione si rivolgerà al cimitero monumentale ottocentesco del paese.

Ci sarà poi la visita guidata tematica “Storie quotidiane di fede e devozione. Tra museo e santuario”a Sabbio Chiese il 20 Maggio alle ore 17. La visita si snoderà tra il Santuario della Madonna della Rocca e il Museo della Civiltà contadina e dei Mestieri.

Infine si concluderà il 21 maggio alle ore 17 a Pertica Bassa con una visita guidata al Museo della Resistenza e del Folklore Valsabbino, dal titolo “Il sigillo del sangue”. L’eccidio partigiano della Brigata Matteotti tra mito e feticci”

Alice Foglio