Strumenti

Il sindaco di Vallio Terme Floriano Massardi ha scritto una lettera a tutti i cittadini donando una copia del libro dedicato alle sorgenti di Vallio e con l'augurio di buone feste. Bella iniziativa! Complimenti!

Gentile famiglia,

in allegato, troverete una copia del volume sulle nostre sorgenti d’acqua, individuate e recuperate dal Gruppo “Senter e fontanì”.

L'Amministrazione Comunale desidera offrirlo, come dono di Natale, a tutte le famiglie, per accrescere la consapevolezza delle molte singolarità del nostro territorio e, sfogliando quelle pagine, i Valliesi, desiderino ripercorrere gli antichi tracciati dei nostri avi, ora ripristinati e ben segnalati. Con lo stesso spirito, il volume verrà in seguito donato ai nuovi residenti.

Desidero anche ringraziare pubblicamente quanti si sono fattivamente impegnati per il progetto “Sorgenti”: l’idea di realizzare un volume vuole essere un modo per fissare i risultati ottenuti con la loro collaborazione.

                Il piano di valorizzazione delle sorgenti del territorio comunale è iniziato nel 2015 con l’intenzione di fornire elementi scientifico-naturalistici per lo studio comparato delle sorgenti e considerato come un intervento indispensabile a sostegno e tutela del territorio, che ne promuova l'utilizzo da parte di tutti, specialmente di sportivi e turisti.

                Il progetto ha ottenuto l’approvazione della Regione Lombardia e la collaborazione dell’Associazione culturale Ecomuseo del Botticino ottenendo finanziamenti a copertura di circa l’80% delle spese preventivate.

Con un piccolo investimento economico, il Comune di Vallio Terme, grazie anche al sostegno costruttivo di numerosi volontari, ha potuto realizzare un lavoro davvero rilevante, censendo le fonti, selezionandone 28 (non è stato possibile inserirle tutte, essendo troppo numerose), ripristinandole, ove necessario, e rendendo percorribili i sentieri d’accesso, posizionando la segnaletica.

Per ogni sorgente è stato realizzato un tabellone segnaletico, riportante: il toponimo, anche in lingua locale, la localizzazione della sorgente nella mappa, l’altimetria, la temperatura e il PH dell’acqua, una descrizione scientifica del sito con la sua vegetazione, le sue caratteristiche geomorfologiche e alcune fotografie.

Un libro racconta una storia, riporta informazioni, fa viaggiare: con questa pubblicazione desidero porgere i miei auguri a tutti i valliesi, invitandoli a ritrovarsi tra le pagine e tra i nostri antichi sentieri, ora rinnovati, grazie all’impegno di tanti volontari.

Buone Feste!

Floriano Massardi