Strumenti

Incontro di bilancio oggi pomeriggio nel cantiere di scavo del lago Lucone a Polpenazze dove dal 2007 sono state portate avanti dal museo di Gavardo e dalla Regione Lombardia, numerose campagne archeologiche che hanno messo in luce un importante sito palafitticolo.

Sul posto il presidente del museo Angelo D’acunto, il direttore Marco Baioni, la rappresentante della regione Claudia Carzeri e il sindaco di Polpenazze Andrea Del Prete. Numerosi gli studenti che – provenienti da diverse università – lavorano all’interno del cantiere.

Uno scavo importante, tra l’altro, lo ricordiamo, riconosciuto come sito Unesco.

Molti i misteri che ancora ruotano intorno a questa scoperta di un villaggio di palafitte nato e sviluppatosi 2000 anni prima di Cristo. Tra l’altro – rinvenimento molto particolare - è stato recentemente ritrovato lo scheletro di un bambino ma anche molti altri reperti che ora verranno interpretati dagli studiosi.

In realtà i bambini ritrovati sarebbero due: di uno è stato rinvenuto anni fa solo il cranio. Quest'anno di un secondo, una parte dello scheletro. Quale la causa della morte dei due bambini? Difficile dirlo ma gli archeologi pensano a più ipotesi: caduta accidentale, malattia, persino la possibilità che i nostri antenati facessero sacrifici umani.