Strumenti

Speciali eventi gratuiti in occasione della mostra Porti Possibili, i nuovi appuntamenti con La Domenica dell’arte e Arte e food vi aspettano in museo. Al Nuovo Eden la programmazione della settimana è ricca di appuntamenti speciali rassegne.

In occasione dell’instant exhibition Porti Possibili. 6 artisti per l'accoglienza. Dalla Collezione San Patrignano – Work in progress un nuovo evento gratuito dedicato alla mostra, sabato 2 marzo ore 18.00, Non ero pronta a partire, ma ho dovuto, speciale lettura a cura dell’attrice Valeria Battaini di alcuni brani tratti dal libro Miei cari figli, vi scrivo della scrittrice e mediatrice Lilia Bicec, con accompagnamento musicale al contrabbasso di Giacomo Papetti.

Inoltre durante il periodo di apertura della mostra, nel foyer di accoglienza del Museo di Santa Giulia sarà possibile lasciare un segno del proprio passaggio, partecipando ad una grande opera collettiva: LASCIA UN SEGNO!

Continuano nel weekend gli appuntamenti al Museo di Santa Giulia, domenica 3 marzo alle ore 10.00 torna la Domenica dell'arte. Itinerari inediti con colazione al Museo! dedicato al tema Longobardi. Solo barbari? La visita sarà preceduta da una favolosa colazione che verrà offerta alle 10.00 a tutti i partecipanti. A seguire sempre domenica, alle ore 15.00 Il Filo di Arianna, nel programma A Porte aperte. Il Museo accessibile. Martedì 5 marzo, alle ore 18.00, il secondo appuntamento di Arte e Food, con lo chef Roberto Abbadati, il tema della conversazione sarà Professionista dell’ospitalità sartoriale a seguire aperitivo-degustazione a cura di Strada del Vino “Colli dei Longobardi”. Alle 20.00 speciale performance gastronomica a cura dello chef Abbadati con una ricetta d’ispirazione longobarda.

 

 

 

LE INIZIATIVE AI MUSEI

 

PORTI POSSIBILI.6 artisti per l'accoglienza

dalla Fondazione San Patrignano - Work in progress

 

Museo di Santa Giulia, Basilica di San Salvatore

22 febbraio - 24 marzo 2019

L'instant exhibition PORTI POSSIBILI. 6 artisti per l'accoglienza. Dalla collezione San Patrignano- Work in progress ha come obiettivo quello di sensibilizzare il pubblico rispetto ai temi dell'accoglienza e dell'integrazione attraverso la messa in scena di sei grandi voci del contemporaneo con 7 installazioni prestate dalla Fondazione San Patrignano.

La straordinaria Basilica di San Salvatore, patrimonio UNESCO, che nelle forme e nel magnifico apparato decorativo unisce l'eredità classica, la cultura germanica e l'influenza bizantina, accoglie le opere di Vanessa Beecroft, Shilpa Gupta, Giovanni Iudice, Luca Pignatelli, Pietro Ruffo, Velasco Vitali, opere estremamente significative proprio perchè rappresentano l'incontro di culture, simboleggiano il viaggio dei migranti, l'accoglienza dell'altro da sé, il rispetto della diversità.

 

Sabato 2 marzo, ore 18.00

Museo di Santa Giulia

«NON ERO PRONTA A PARTIRE, MA HO DOVUTO»

Lettura con accompagnamento musicale

L’attualissimo tema della migrazione fil rouge delle opere esposte in mostra, si fa esperienza personale attraverso la lettura di passi estratti dal libro Miei cari figli, vi scrivo di Lilia Bicec, scrittrice e mediatrice di origine moldava. L’attrice Valeria Battaini con l’accompagnamento al contrabbasso di Giacomo Papetti, rievoca la drammatica fuga di Lilia dal proprio paese attraverso una foresta, che diventa anche simbolica metafora di un viaggio verso l’ignoto.

 

Costo: attività gratuita
Prenotazione obbligatoria: CUP Museo di Santa Giulia 030.2977833-834 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

LASCIA UN SEGNO!

Durante il periodo di apertura della mostra, nel foyer di accoglienza del Museo di Santa Giulia sarà possibile lasciare un segno del proprio passaggio, partecipando ad una grande opera collettiva.

 

Informazioni:

L’ingresso alla mostra è compreso nel biglietto del Museo di Santa Giulia.

 

Speciale ingresso gratuito:

Fondazione Brescia Musei, per questo progetto fortemente legato a temi della cittadinanza e dell’inclusione, per agevolare e incentivare tutti i pubblici, ha istituito l’ingresso gratuito nelle ultime due ore di apertura del museo: da martedì a venerdì dalle ore 15.00 (ultimo ingresso ore 16.00); sabato dalle ore 19.00 (ultimo ingresso ore 20.00); domenica dalle ore 16.00 (ultimo ingresso ore 17.00). Una bella occasione di visitare la mostra e, non solo, di tornare a trascorrere qualche ora tra le meraviglie architettoniche del museo.

 

Domenica 3 marzo, ore 10.00

LA DOMENICA DELL’ARTE. Itinerari inediti con colazione al Museo!

Museo di Santa Giulia

Appuntamento dedicato al tema:

Longobardi. Solo barbari?

Gli incontri iniziano alle 10.30 e sono resi ancora più piacevoli da una gustosa colazione (succo, biscotti, tè, caffè) offerta ai partecipanti alle ore 10.00.

 

Il nuovo appuntamento, in forma di un coinvolgente racconto in prima persona, conduce alla scoperta delle tradizioni longobarde con lo scopo di evidenziare come la parola “barbaro” avesse in passato un’accezione totalmente diversa. Il protagonista, un guerriero, narrerà di se e di usi e costumi del suo popolo. Il racconto sarà intervallato dalla lettura di fonti antiche che ricordano alcune tappe importanti della storia dei Longobardi.

 

Dove: l’appuntamento è presso la biglietteria del Museo di Santa Giulia

Costo: biglietto ridotto + 5 € per contributo guida

Prenotazione obbligatoria: CUP Museo di Santa Giulia 030.2977833-834 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Domenica 3 marzo, ore 15.00

IL FILO DI ARIANNA

A porte aperte. Il Museo accessibile

Museo di Santa Giulia

Il percorso che si avvale di materiali specifici è rivolto a ciechi e ipovedenti ed anche a tutti i visitatori interessati a riscoprire l’opera d’arte attraverso esperienze percettive pluri-sensoriali. Il progetto è finalizzato a favorire l’accoglienza nei musei bresciani, l’accessibilità alle collezioni e la conoscenza del patrimonio storico artistico della città nella salvaguardia dei principi di uguaglianza delle opportunità culturali.

 

Dove: appuntamento alle ore 15.00 presso la biglietteria del Museo di Santa Giulia.

Costo: L’ingresso al Museo è gratuito. Il servizio di guida ha un costo agevolato di € 3 cad.

Prenotazione obbligatoria: CUP Museo di Santa Giulia 030.2977833-834 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Martedì 5 marzo, ore 18.00

Arte e food: incontri ravvicinati

Il nuovo appuntamento è con lo chef Roberto Abbadati!

White room del Museo di Santa Giulia

Continuano gli appuntamenti del nuovo programma “Arte e food. Incontri ravvicinati”, in cui chef talentuosi del mondo dell’alta cucina, capaci di proiettare l’arte in un piatto, raccontano di sé attraverso la personale interpretazione di opere scelte tra le collezioni museali, in una prospettiva sfaccettata che coinvolge tutti i sensi e sollecita il gusto in un mix d’arte e cultura del cibo

 

Ore 18.00

Incontro: Professionista dell’ospitalità sartoriale

Roberto Abbadati, chef freelance

Aperitivo-degustazione a cura di Strada del Vino “Colli dei Longobardi”

 

La cucina di Abbadati è inevitabilmente figlia della globalizzazione, quindi spesso ha una veste fusion. Nondimeno nutre grande passione verso la "cucina domestica”, fatta con amore, fruibile e a base di piatti realizzabili e mangiabili tutto l’anno.

 

Durante l’incontro lo chef Abbadati parlerà del suo percorso classico e fuori dal comune insieme, della sua esperienza artistica e della forte connessione tra il suo modo di concepire la cucina e le arti figurative, che si esprime nella realizzazione di libri, progetti fotografici e video.

 

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria fino ad esaurimento dei posti

CUP Museo di Santa Giulia 030.2977833-834 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

A seguire alle ore 20.00

Performance gastronomica a cura dello chef Roberto Abbadati

Desiderio. La cucina domestica Longobarda degna di un Re

 

Lo splendido Gallo segnavento di Ramperto, che per secoli e secoli ha osservato la città dalla cima del campanile della chiesa di San Faustino, testimone storico della fine del regno Longobardo e della nascita dell’Impero Carolingio, ha ispirato questa ricetta, capace di condensare e combinare tradizioni e sapori dei due popoli Franchi e Longobardi.

 

La Magia del Fuoco… e del Cuoco:

Trionfo di quagliette, imbottite di castagne, mele renette, pancetta e salvia, avvolte nel lardo e arrostite. Accompagnate da crostoni di pane abbrustoliti al burro aromatizzato alle spezie d’oriente. Fiammeggiata finale profumata alle bacche di ginepro e lauro.

Bollicine Metodo Classico Brut con correzione alcolica di frutti rossi marinati nell’Idromiele

 

Ingresso su prenotazione a pagamento con contributo di 10 € a persona

Prenotazione obbligatoria: CUP Museo di Santa Giulia 030.2977833-834 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

ANTICIPAZIONI

 

Venerdì 8 marzo, ore 15.30

Bambini nell’arte

Pinacoteca Tosio Martinengo

Un percorso che attraversa i secoli per scoprire come gli artisti hanno rappresentato il mondo dell’infanzia, tra tenere immagini “divertenti consigli e istruzioni sull’educazione dei fanciulli”.

 

Costo: € 6,50 cad.; gratuito per i bimbi sotto i 6 anni e i possessori del “passaporto culturale”

Prenotazione obbligatoria: CUP Museo di Santa Giulia 030.2977833-834 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Domenica 10 marzo, ore 15.00

visita nella lingua dei segni

A porte aperte. Il Museo accessibile

Museo di Santa Giulia

Le visite tematiche, che sono dedicate a gruppi di persone sorde e sordomute, vengono condotte nella Lingua Italiana dei Segni (LIS) da un informatore sordo con funzioni di mediazione e specificamente formato sul patrimonio museale bresciano.

 

Costo: L’ingresso al Museo è gratuito. Il servizio di guida ha un costo agevolato di € 3 cad.

Prenotazione obbligatoria: CUP Museo di Santa Giulia 030.2977833-834 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Domenica 10 marzo 2019

Opera del Mese

Le epigrafi raccontano. L’Aula centrale del Capitolium

epoca imperiale prevalentemente - I/III sec. d.C. 

white room del Museo di Santa Giulia

Ingresso libero

 

Domenica 10 Marzo, ore 11.00

Museo di Santa Giulia

VISITA ALLA MOSTRA. Porti Possibili. 6 artisti per l’accoglienza

La visita alla mostra è condotta da un mediatore artistico-culturale che intreccia la storia delle opere con la storia personale.

 

Costo: attività gratuita

Prenotazione obbligatoria: CUP Museo di Santa Giulia 030.2977833-834 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 

LE INIZIATIVE SPECIALI AL NUOVO EDEN

 

Da venerdì 1 a mercoledì 6 marzo

Il professore cambia scuola – prima visione

di Ari Aster. Con Toni Collette, Gabriel Byrne, Alex Wolff. USA, 2018, 126'

François Foucault insegna nel più prestigioso liceo della Parigi bene. Per farsi bello con una funzionaria ministeriale, si lancia in dichiarazioni di principio che lo precipitano suo malgrado direttamente nella più disagiata scuola delle banlieue. Una realtà che tenta di dominare con i suoi metodi completamente inadeguati e fallimentari. Finché non capisce che deve rovesciare il suo approccio. Attraverso l'empatia e la comprensione, François riesce a far breccia sui ragazzi e il suo ruolo d'insegnante riuscirà ad affermarsi e a fare di lui un nuovo "Capitano, mio capitano"...

Orari: venerdì ore 17.00 e 19.00, domenica ore 16.00, lunedì ore 21.00, mercoledì ore 15.00

Biglietti: 6 euro intero; 5 euro ridotto

 

Da venerdì 1 a lunedì 4 marzo

Roma

di Alfonso Cuarón. Con Yalitza Aparicio, Marina de Tavira, Marco Graf. Drammatico. Messico, USA, 2018, 135’

Torna in sala, a grande richiesta, il film che dopo aver vinto il Leone d'oro all'ultima edizione della Mostra internazionale del Cinema di Venezia, e fatto incetta di premi in tanti altri festival, ha vinto tre Premi Oscar 2019: Miglior film straniero, Migliore regia e Miglior Fotografia.

Un ritratto di vita vera, intimo e toccante, raccontato attraverso le vicende di una famiglia che cerca di preservare il proprio equilibrio in un momento di lotta personale, sociale e politica, nella Città del Messico degli anni ‘70.

Orari: venerdì ore 21.15, sabato ore 21.00, domenica ore 18.15 e 21.00, lunedì ore 17.00

Film in lingua originale sottotitolato in italiano.

Biglietti: 6,00 euro intero, 5,00 euro ridotto