51media2

Strumenti

E' stato presentato agli studenti della secondaria di primo grado di Sabbio Chiese riuniti in auditorium il documentario "Soldati di Mussolini.

Guerra altrui" con la sceneggiatura di Ekaterina Parscikova (presente insieme ai ragazzi), la regia di Anastassia Miroscnicenko, produttore esecutivo Natalia Ivanova, autore e capo progetto Vladimir Bokun (presente anche egli) per la televisione della repubblica Bielorussa. Nel documentario ricchissimo di immagini dell''archivo russo e basato su documenti originali desecretati negli ultimi decenni dopo la caduta dell'impero sovietico, è raccolta la testimonianza di un reduce di Sabbio Chiese l'ex alpino Pierino Fascio classe 1922.

Al valsabbino, protagonista di un brano doloroso della storia mondiale, i ricercatori di Minsk sono giunti attraverso ricerche di archivi ed anche un po' fortunosamente felicemente dirottati dal sindaco di Bovezzo  Antonio Bazzani.
I ragazzi della Secondaria di I grado hanno seguito con attenzione e commozione la narrazione degli eventi della complicata vicenda dell'Italia in guerra introdotta dalla presentazione del loro sindaco Onorio Luscia. Ampi stralci sono dedicati alla vicenda propria dei soldati italiani impiegati sul fronte, dopo l'armistizio, costretti alla prigionia e al lavoro coatto. In alcuni casi vi è testimonianza di uno schieramento antitedesco a fianco dei partigiani russi. La professoressa Monica Ceresa vicepreside, ha proposto l'incontro a studenti e insegnanti ricordando che la stessa presentazione è andata in scena sabato sera per la cittadinanza e ha raccontato al giovane uditorio la commozione della serata pubblica a cui anche il novantatrenne alpino di sabbio aveva partecipato insieme ad altri reduci.
Dario Bellini