Strumenti

Nei giorni scorsi il Liceo delle Scienze Umane “Fabrizio De André” ha aperto le sue classi alle famiglie, ma soprattutto ai giovanissimi futuri allievi interessati ad iniziare un corso di studi che conferisca loro una buona cultura, cioè una preparazione capace di contenere molte materie.

 
All'open day hanno partecipato, come tutti gli anni, innumerevoli professori e studenti del liceo, ma anche ex allievi, pronti a parlare della loro esperienza in questo Istituto, a raccontare dove sono ora grazie al percorso intrapreso dopo aver concluso gli studi in un liceo, luogo che è realmente in grado di fornire forti fondamenta per gli studi futuri. I ragazzi che scelgono un liceo devono essere consapevoli del fatto che sarà necessario una buona dose di costante studio quotidiano, per prepararsi alle insidie del domani, per saper affrontare qualunque scelta universitaria, per non vanificare i propri sogni di vita importante ed alta.


Il pomeriggio è trascorso all'insegna della cooperazione tra studenti di classi differenti, tra alunni e professori, ma soprattutto tra insegnanti, allievi e famiglie. Spesso i giovani alunni delle scuole medie erano intimoriti all’idea di porre domande e di conseguenza queste venivano fatte dai genitori, oppure gli stessi insegnanti e studenti tentavano di riscoprire i quesiti che loro avrebbero voluto fare quando si erano trovati a partecipare agli open day per scegliere la scuola da frequentare dopo l'esame di terza media; anche gli sguardi che sembravano più confusi inizialmente, alla fine della giornata, che è stata sicuramente faticosa per tutte le parti, hanno ripreso sicurezza, come se i futuri studenti avessero deciso che il De André sarà il loro liceo.

Nonostante si creda che il liceo scienze umane prediliga una preparazione umanistica a scapito di quella scientifica, tuttavia si è dimostrato che gli studenti oggi universitari che dal De André sono già usciti non hanno affatto una preparazione univoca, infatti sono stati presentati gli esempi di ex alunni che si sono egregiamente laureati in Lettere Antiche, altri frequentanti il Politecnico di Milano, ed ancora ragazzi frequentanti questo liceo che hanno poi intenzione di fare Matematica, Fisica, Medicina...

Molte aule sono state predisposte per  questa giornata, dall' aula magna alla biblioteca, sino alle aule dei laboratori, in cui anche i progetti scolastici hanno avuto una loro collocazione, con una grande affluenza di ex-studenti e neo-liceali.

L'open day ha registrato un numero di partecipanti importante. Ogni anno che passa il liceo acquista sempre più notorietà, grazie alla preparazione che gli insegnanti sono in grado di offrire ai propri studenti, all'ambiente accogliente e stimolante ed anche grazie agli innumerevoli corsi extracurricolari che consentono agli alunni di impegnarsi in campi diversi, coltivando nuove amicizie e passioni, come il progetto teatrale che da due anni consecutivi consente alla scuola di eccellere, vincendo il premio della critica in concorsi cittadini.

Il pomeriggio dell'open day del liceo De André è stato quindi caratterizzato da ciò che sempre questa scuola promuove: cooperazione, voglia di mettersi in gioco con grande impegno e tenacia e divertimento.

Prossimi immancabili appuntamenti: domenica 18 Dicembre 2016 ore 9.30-12.30; venerdì 20 Gennaio 18.30-20.00.

Sofica Cristiana, 5A LSU, Liceo Fabrizio De André.