Strumenti

Sono varie e importanti le iniziative della Associazione Borgo del Quadrel di Gavardo, che opera  a Gavardo ormai dal lontano 1982.

Abbiamo sentito Gabriele Abastanotti  Segretario della stessa associazione e referente per le attività culturali, che cosi ci racconta:

“Smaltita la stanchezza e la gioia per il bellissimo risultato ottenuto con la realizzazione del 25° Presepio, con il quale gli amici hanno voluto partecipare la propria solidarietà ai Monaci di Norcia e alle famiglie terremotate a loro vicini, il Consiglio Direttivo della associazione ha potuto dedicarsi alla programmazione del molti e tradizionali impegni  che vanno a completare il proprio calendario per il corrente anno 2017”.

Il calendario che partendo dal prossimo 25 marzo si snoda attraverso tutto l’anno con ben tredici interessanti iniziative per completarsi con la realizzazione del 26° presepio, è articolato nelle seguenti date:

sabato 25 marzo - “Brùsom la vècia” è questa una delle iniziative che ormai da molti anni vengono promosse per riportare grandi e piccini alle tradizioni che come era consuetudine a metà quaresima nei paesi e nelle singole contrade veniva organizzato un grande falò attraverso il quale si bruciava idealmente la vecchia che rappresenta ,pare fin dalla preistoria, uno stratagemma per scacciare la cattiva stagione e invocare l’arrivo della primavera. Nella serata sarà possibile gustare della ottima polenta taragna ed assistere al magnifico spettacolo di  giochi pirotecnici.

Sabato 15 aprile - “Sgùra cadene” era questo uno dei momenti che molti anni fa i ragazzini aspettavano con ansia. Era abitudine infatti considerare la settimana santa come momento per l’avvio della primavera e cosi nelle  case erano tutti indaffarati per svolgere le pulizie generali. Tra i vari lavori vi era quello di ripulire il caminetto, staccare le cadene che pendevano al suo interno per appendere la varie pentole e paioli e provvedere alla loro pulizia, che veniva sistematicamente assegnate ai più piccoli. Questi ultimi si divertivano a correre su e giù per le vecchie strade impolverate e non asfaltate così, oltre a divertirsi, con l’aiuto della sabbia e sassi riuscivano a rendere luccicanti le catene. In questo modi i ragazzini riuscivano anche a racimolare piccole mance che poi venivano investite per le giostre presenti alla fiera di Gavardo del primo maggio. La biciclettata si svolgerà attraverso alcune vie del borgo per poi giungere in località S. Carlo dove sarà offerta a tutti i partecipanti una piccola merenda. Al ritorno a tutti i bambini presenti che avranno aderito alla iniziativa e ritirato un appositi biglietto, sarà consegnato un magnifico uovo pasquale

Lunedì 1 maggio - In questo giorno, oltre a partecipare spontaneamente alla Marcia di regolarità  “trofeo Rivetta” promesso dalla associazione alpini di Gavardo, prende il via la recita del s. Rosario presso la stele della Madonnina presente in via Giroli. La recita è gestita direttamente da residenti della zona  dove Maria e Noris si alternano pazientemente a sgranare la corona del s. Rosario. La recita si svolgerà per tutto il mese di maggio alle ore 20,15 sotto una idonea struttura per riparare i presenti da freddo e pioggia.

Sabato/domenica 27/28 maggio - E’ questa la data scelta quest’ anno per lo svolgimento della gita sociale che ormai da anni consente ai partecipanti di visitare e conoscere le varie città italiane. Questa volta però la gita assume particolare valore, infatti, proseguendo sulla scia della solidarietà manifestata con la realizzazione del 25° Presepio, è stato deciso di ricambiare la visita che i Monaci Benedettini hanno fatto con la loro presenza a Gavardo lo scorso 8 gennaio. La gita si articolerà tra Norcia e san Benedetto del Tronto, la prima giornata  per visitare i Monaci e la seconda giornata per incontrare gli amici del gruppo sociale denominato “Tipi Loschi”  di san Benedetto del Tronto che da anni sono con noi gemellati.

Venerdì 2 giugno - E’ ormai tradizione che il mese mariano si completi con un pellegrinaggio che partendo dalla stele della Madonna Pellegrina di via fornaci si snodi fino a giungere al Santuario della Beata Vergine di Paitone dove sarà celebrata la santa messa e consumato un pranzo al sacco in compagnia presso il refettorio del santuario. Durante il percorso sono previste soste di preghiera presso le santelle storiche presenti sulla via.

Venerdì 23 giugno - Viene riproposta , presso la piazzetta Borgo del Quadrel, una serata teatrale, dove la compagnia “Rio de Oro”  di Gavardo  proporrà la rappresentazione dello spettacolo dal titolo “Niente da Dichiarare” di Charles-Maurice Hennequin e Pierre Veber. Come per altre, anche in questa occasione la partecipazione sarà gratuita e affidata alla spontaneità dei partecipanti.

Mercoledì 28 giugno - Gara  podistica competitiva e non competitiva attraverso le vie del borgo e dei suoi sentieri collinari, in collaborazione con “Atletica  90 Gavardo”. Questa iniziativa che si svolgerà a partire dalle ore 19,00 riesce a richiamare ogni anno poco meno di mille partecipanti, che con un piccolo contributo di iscrizione acquisiscono il diritto ad un premio e al rinfresco messo a disposizione dall’organizzazione.

Mercoledì 19 luglio - Tutti all’arena di Verona per partecipare alla rappresentazione dell’opera lirica “Rigoletto” di Giuseppe Verdi. L’associazione provvederà a reperire i biglietti, organizzare il pullman e ad ogni partecipante sarà consegnata copia del libretto dell’opera

Sabato 29 luglio - “Anguriata”. Presso la piazzetta Borgo del Quadrel (via fornaci) per salutare con buoni auspici l’avvio delle ferie, viene organizzata una serata dedicata ad uno dei frutti più poveri come l’anguria. Ai presenti saranno offerti quintali di anguria e cocomero da consumarsi gratuitamente sul posto in compagnia di parenti e amici.

Mercoledì 9 agosto – Nuovamente tutti all’arena di Verona per partecipare alla rappresentazione dell’opera lirica “Nabucco” di Giuseppe Verdi. Come sempre l’associazione provvederà a reperire i biglietti, organizzare il pullman e ad ogni partecipante, sarà consegnata copia del libretto inerente l’opera.

Sabato 16/domenica 17 - “36^ Festa Sociale”. E’ questa una ottima occasione che si ripete ormai da 36 anni e dove i partecipanti potranno gustare alcuni dei tradizionali piatti che ormai non vengono più preparati da molte famiglie. Tra questi spiccano la trippa, formaggio alla piastra, salcicce alla griglia e patatine fritte tutto accompagnato da ottimo vino e bibite per i più piccoli. La domenica poi si potrà gustare a pranzo ottimo spiedo prenotandosi per tempo e garantirsi un posto al tavolo. La domenica sera si potrà poi gustare gli stessi piatti proposti per la serata di sabato. Le serate saranno accompagnate da buona musica che permetterà agli appassionati di manifestare le loro capacità ballerine.

Novembre/dicembre – Mentre ottobre è riservato al riposo ed alla programmazione del nuovo Presepio, questi due mesi  vedono  l’associazione e gli amici impegnati nella realizzazione del 26° Presepio che come sempre riserverà nuove e magnifiche sorprese.

Per ogni ulteriore informazione nel merito delle inizative gli interessati potranno rivolgersi a :

Cesare Cavagnini - Presidente          - 3293725341 - 0365. 372361

Gabriele Abastanotti - Segretario   - 3394461879 - 0365. 32424