51media2

Strumenti

Fare sinergia risulta sempre più strategico in tutti i settori. Non fa eccezione il turismo, anzi, questo campo richiede il massimo della collaborazione per evitare di rimanere al palo mentre gli altri avanzano.

Questo è uno dei motivi che hanno visto muoversi da un anno e mezzo a questa parte la Comunità del Garda e il Consorzio Garda Unico che, a sua volta, include le tre associazione di esercenti nel settore turistico del veronese, del trentino e – ovvio – del bresciano. Garda Lombardia (la realtà bresciana) è guidata dall’albergatore desenzanese Franco Cerini, di recente riconfermato per acclamazione anche al vertice di Garda Unico.

La novità, importante, consiste nell’avere dato il via ad un sito internet unitario, www.lagodigarda.it, che resterà di proprietà della Comunità del Garda ma sarà gestito da Garda Unico. Il portale precedente è stato visitato lo scorso anno da circa 2 milioni di persone e figura tra i primi sulla schermata non appena ci si collega alla parola Garda. Posizione strategica, dunque.

Questa mossa, è stato ribadito al momento della presentazione della novità informatica, va nella direzione dell’unitarietà degli sforzi per promuovere il lago unitariamente, accorpando non solamente le tre sponde ma anche alcuni tra gli Enti più significativi che hanno a cuore sia il lago che l’economia che vi ruota attorno.