Strumenti

Domenica 10 settembre alle 12:30, presso il parco di San Rocco, l’associazione “Il Faro” ha organizzato uno spiedo solidale allo scopo di finanziare la costruzione di una casa famiglia per ragazzi diversamente abili. Quota di partecipazione 20 euro. Prenotazioni chiamando Simonetta al numero 339.4726952.

Tutti a Bedizzole conoscono "Il Faro", l’associazione nata nel 2000 che riunisce persone con familiari diversamente abili per sostenere e aiutare sia i ragazzi stessi, nel loro percorso di crescita e autonomia, sia la famiglia, che deve affrontare innumerevoli difficoltà di gestione dei propri cari e spesso si sente sola. In questi anni i volontari dell’associazione sono stati presenti sul territorio con numerose attività che hanno promosso l’integrazione, ma anche la sensibilizzazione di adulti e ragazzi verso le tematiche relative alla disabilità, a partire dalle scuole e dagli oratori del paese.

Da qualche anno si è fatto inoltre strada un progetto di grande respiro: la costruzione di una comunità alloggio per disabili nella frazione di San Vito di Bedizzole. «Questa struttura – affermano i responsabili dell’associazione – è pensata per il “dopo di noi”, cioè quando noi famiglie non saremo più in grado di occuparci del nostro familiare disabile». La casa famiglia è in fase di costruzione, ma i fondi da raccogliere sono ancora parecchi e lo spiedo rientra fra le varie iniziative organizzate a tale scopo.

Il menù comprenderà spiedo, polenta, patate, insalata, acqua e vino. L’associazione ringrazia per il sostegno la macelleria Da Palmiro di Cristina Zanotti, il gruppo San Rocco, il gruppo Alpini di Bedizzole e il gruppo Banca del Tempo. L’iniziativa gode del patrocinio del Comune di Bedizzole.

Per ulteriori informazioni sul Faro e sul progetto della casa famiglia si può consultare il sito www.ilfarobedizzole.org. Nella foto, la struttura come si presenterà una volta terminata.

Giovanna Gamba