Strumenti

La responsabile dei servizi sociali della Comunità montana di Vallesabbia Mara Ceriotti ha scritto nei giorni scorsi ai sindaci dei comuni che hanno aderito al progetto “per lo sviluppo e il consolidamento di azioni di prevenzione e contrasto alle forme di dipendenza dal gioco d’azzardo 2017” di Regione Lombardia. Non tutti i comuni hanno aderito. Ecco quelli che lo hanno fatto: Agnosine, Barghe, Casto, Odolo, Preseglie, Prevalle, Roè Volciano, Sabbio Chiese, Serle, Vallio Terme, Villanuova Sul Clisi, Vobarno. 

Ecco il testo della comunicazione con il punto della situazione ad oggi:

Al fine di tenervi aggiornati in merito alle attività previste nell’ambito dei Progetti “La Vita Non è solo un gioco” e “Fuori dal Gioco”, avviati ufficialmente a Luglio 2017, e finanziati da Regione Lombardia per l’importo complessivo di € 30.000,00 di seguito vi forniamo un breve sunto di quello che sarà intrapreso nei prossimi mesi.

Interventi nelle scuole:

Sono stati presi contatti con l’ Istituto d’Istruzione Superiore di Valle “Perlasca” per le sedi di Idro e Vobarno, con il Centro di Formazione Professionale di Villanuova Sul Clisi  e la SCAR di Roè Volciano.

Tutti gli Istituti hanno aderito alla proposta e da Settembre partiranno le attività con le classi. In particolare si avvierà un lavoro con le classi prime dell’Istituto di Istruzione Superiore di Valle sia della sede di Idro che di quella di Vobarno attraverso laboratori di peer- education e sul rafforzamento delle abilità personali.

In seguito saranno svolte azioni di prevenzione/marketing preventivo sulle classi terze e quarte e per gli studenti interessati saranno avviate attività di lavoro in orario extra scolastico (nei pomeriggi): laboratori per la costruzione di un video in cui creare un messaggio di tipo preventivo. 

Con le classi terze e quarte del CFP di Villanuova, oltre all’attività di prevenzione, verrà sfruttato il vicino Fab – Lab, collocato negli spazi messi a disposizione del Comune di Villanuova Sul Clisi per un laboratorio finalizzato alla creazione di gadget legati alla tematica della prevenzione da gioco d’azzardo.

Nella SCAR saranno svolti laboratori di tipo informativo – preventivo.

Sarà anche promosso un concorso per la premiazione dei gadget realizzati.

 

Attività formativa per genitori della Scuola Secondaria di primo e secondo grado:

Percorso formativo che sarà realizzato tra Gennaio e Febbraio 2018 rivolto ai genitori degli alunni frequentanti gli istituti scolastici, con l’obiettivo di fornire informazioni e sensibilizzare sulla tematica. Saranno previste 4 serate sulla Scuola Secondaria di Secondo Grado e 5 serate per i genitori della Scuola Secondaria di primo grado.

 

Sostegno al Gruppo di Auto Aiuto:

Nel corso del mese di Agosto 2017 si è svolto un incontro con i componenti del gruppo di auto aiuto che si era costituito nell’ambito della scorsa progettazione. Il gruppo sta continuando la propria attività il mercoledì alle 20.30 (con incontri quindicinali) presso la sede Auser di Roè Volciano. E’ stato concordato con i componenti di svolgere azioni di pubblicizzazione dell’iniziativa nonché continuare nella formazione dei volontari accompagnandoli anche con il sostegno di una supervisione da parte di esperti.

 

Formazione per Patronati:

Da Gennaio 2018 si avvieranno incontri di formazione specifica per i referenti dei Patronati territoriali.

Formazione per Forze dell’Ordine:

Si pensava di proporre due incontri formativi uno in autunno e uno in primavera per le forze dell’ordine, in particolare coinvolgendo gli agenti della polizia Municipale.

Serate di gioco positivo in Biblioteca:

Il sistema Bibliotecario del Nord- Est, già partner del progetto nella passata edizione, proporrà in alcune delle biblioteche dei Comuni aderenti al progetto delle serate attraverso l’utilizzo di particolari giochi in scatola. Prima di ciò i Bibliotecari saranno adeguatamente formati affinché poi possano acquisire tecniche e abilità per poter continuare a promuovere l’iniziativa anche al termine del progetto. Saranno acquistati dal sistema dei giochi che poi diventeranno patrimonio del territorio.

Sensibilizzazione della popolazione

Si stanno valutando alcune proposte: laboratori, spettacoli, cineforum con testimonianze, gare di scacchi all’aperto ecc. Questa attività sarà avviata da Febbraio e continuerà sino a Luglio 2018.

Mappatura:

Continuerà il lavoro di mappatura di Secoval iniziato sul territorio per individuazione dei luoghi sensibili locali o sale da gioco con installati AWP e Vit. (Abbiamo inviato già richiesta di collaborazione a tutti i Comuni del Distretto).

A questo si aggiunge una mappatura degli esercizi in cui sono presenti strumentazioni per il gioco, nonché le eventuali sanzioni comminate.

Si precisa altresì che entro la fine di settembre sarà convocato un incontro con i Comuni al fine di illustrare nel dettaglio le azioni alla presenza anche dei partner del progetto.

Vi chiediamo inoltre l’invio degli impegni di spesa per l’adesione ai progetti riferiti all’annualità 2017/2018, ricordando che la quota ammonta ad € 500,00.

Per informazioni al riguardo è possibile far riferimento al settore servizi sociali dell’Ente.