Strumenti

E' morto questa mattina, dopo una lunga malattia, Cesare Cavagnini.

Colonna portante dell'organizzazione del Borgo del Quadrel che da anni anima la vita sociale e culturale del paese con lo storico presepe (e non solo) che viene visitato da migliaia di persone ogni Natale. L'impresa del "Presepe del borgo del quadrel" è sempre stata opera sua e di tanti volontari da lui mobilitati. Insieme a Gabriele Abastanotti e molti altri ha saputo offrire il proprio tempo e la propria passione al suo paese: Gavardo. Il paese dunque oggi è in lutto. Lunedì ore 15 i funerali in parrocchia Gavardo. La camera ardente in via Fornaci.

Alla famiglia di Cesare le più sentite condoglianze dello staff di Radio 51.

 

Il ricordo di un amico, Gabriele Abastanotti:

Ciao Cesare, devo avertelo detto tante volte, quanto sia difficile per me  salutare un amico, un parente o altri, non potevo però lasciarti partire senza darti un ultimo saluto da parte mia, degli amici del consiglio del quadrel, ma soprattutto da parte di tutti coloro che in questi 35 anni hanno collaborato alla riuscita di tutte le nostre iniziative.

Quando la scorsa primavere del 2016 hai dovuto sottoporti al delicato intervento di trapianto, nessuno di noi pensava di doverci incontrare oggi per porgerti un ultimo saluto. L’intervento decisivo si presentò perfetto e riuscito in ogni particolare, questo ci aveva sollevato il morale e la tua seppur saltuaria presenza ci aveva rinfrancato.  Purtroppo dopo una graduale ripresa hai incominciato a dover combattere con un nuovo e  noioso dolore che gradualmente ti ha minato nel fisico e nel morale. In queste condizioni avresti potuto egoisticamente preoccuparti più di te e del tuo recupero, invece i tuoi pensieri e le tue preoccupazioni correvano sempre alla tua famiglia

Ciao Cesare, avevo e avrei molte altre cose da dirti, sicuramente il tempo è stato tiranno e quando in questi ultimi mesi ci incontravamo troppi erano i contrattempi e gli intoppi che bloccavano ogni nostro confronto. Il nostro sodalizio sociale dopo 35 anni è ormai collaudato e forte così posso assicurarti di aver già parlato con gli amici del borgo e attenendoci ad un tuo specifico desiderio continueremo a promuovere le nostre iniziative e già dopo il presepio provvederemo a definire in nuovo programma 2018. Vai tranquillo e sii sicuro che la tua presenza sarà sempre con noi, e tra noi nel nostro quotidiano vivere e nelle nostre iniziative.