Strumenti

“Un cuore per Vobarno”, così si chiama l’iniziativa ideata dalla Cassa Rurale in occasione dell’apertura del nuovo sportello a Vobarno. La filiale, che già era presente dal 2007, è stata trasferita dallo scorso 4 dicembre  in via Cesare Battisti al civico 57 in una sede più spaziosa e più adatta alle esigenze della clientela di Vobarno, clientela che nel giro di 10 anni è costantemente aumentata arrivando oggi a contare oltre 1800 correntisti.

L’iniziativa ha visto il coinvolgimento di tutte le associazioni di Vobarno oltre che di tutti i Vobarnesi. In che modo? La Cassa Rurale ha inizialmente richiesto l’adesione di tutte le associazioni, dopo di che ha inviato una cartolina, con indicate le 41 associazioni aderenti all’iniziativa, a tutte le famiglie di Vobarno. Ogni Vobarnese  era invitato a segnalare l’associazione preferita sulla cartolina e consegnarla al nuovo sportello dal 4 dicembre 2017 al 18 gennaio 2018. Alle 5 associazioni con il maggior numero di preferenze sarebbe stato assegnato un contributo straordinario da parte della Cassa Rurale di 1000 euro per il 4^ e 5^ classificato, di 3000 euro per il 3^ classificato, di 4000 per il 2^ classificato e di 5000 per il 1^ classificato.

Lo scorso giovedì 25 gennaio presso la biblioteca di Vobarno, in una serata  con tutte le associazioni aderenti all’iniziativa, si è svolto lo scrutinio delle 816 cartoline consegnate allo sportello. I 5 contribuiti straordinari, per un totale di 14.000€, sono stati così assegnati:

Euro 5000 all’Auser volontariato Vobarnese con 202 preferenze;

Euro 4000 alle Parrocchie di Vobarno con 84 preferenze;

Euro 3000 al Gruppo Alpini di Vobarno con 55 preferenze;

Euro 1000 all’Istituto Comprensivo Statale di Vobarno con 45 preferenze;

Euro 1000 al Corpo Bandistico sociale di Vobarno con 39 preferenze.

Grande entusiasmo da parte di tutte le associazioni ed in particolare dal Presidente dell’Associazione Auser “I fondi messi a disposizione dalla Cassa Rurale saranno utilizzati per l’acquisto di un mezzo attrezzato per il trasporto di disabili e persone svantaggiate”, ha dichiarato il Presidente Maffei Alberto.

Grande soddisfazione anche da parte dei vertici della Cassa Rurale – “Un’iniziativa che ha avuto un riscontro oltre ogni aspettativa - precisa il Direttore Donati Davide - e che vuole ancora una volta sottolineare l’impegno della nostra Cassa a sostegno del territorio e delle comunità in cui operiamo”

Nella serata infatti, oltre alla consegna dei 5 assegni, sono state presentate tutte le iniziative che la Cassa Rurale promuove per le associazioni: dai bandi primaverili per il sostegno all’attività ordinaria delle associazioni, ai bandi autunnali per lo sviluppo di progetti in ambito materiale o in ambito formativo, culturale e sociale, oltre alle opportunità formative che ogni anno la Cassa Rurale promuove gratuitamente per le associazioni.