Strumenti

Un commento ad alcuni giorni dall'assemblea dei Soci di Banca Valsabbina, tenutasi a Brescia.

All’Assemblea hanno preso parte, di persona o per delega, 1.593 azionisti rappresentanti oltre 3,5 milioni di azioni, equivalenti all’11% circa del capitale sociale.

I soci presenti hanno approvato le Relazioni e Bilancio al 31 dicembre 2017, che mostrano nel 120mo esercizio di vita della Banca un ottimo andamento delle masse amministrate (raccolta, risparmio gestito ed impieghi), tutte in significativa crescita. 

Come emerso dagli interventi succedutisi nel corso della mattina, la Banca ha registrato nel corso del passato esercizio un notevole incremento della base di clientela, un deciso miglioramento della marginalità caratteristica, un miglioramento della qualità del credito e la conferma di una solidità patrimoniale d’eccellenza. Tali risultati sono stati ottenuti con il significativo contributo delle nuove linee di business e delle filiali di più recente insediamento, da cui sono attesi ulteriori benefici nel prossimo biennio.

Contestualmente, l’assise ha rinnovato il proprio Collegio sindacale procedendo alla nomina di Mauro Giorgio Vivenzi quale Presidente - in sostituzione di Stefano Bastianon -, di Bruno Garzoni, Filippo Mazzari, Nadia Pandini e Federico Pozzi come Sindaci Effettivi, e di Riccardo Arpino e Donatella Dorici come Sindaci Supplenti.

L’Assemblea ha anche eletto alla carica di membri del Consiglio di Amministrazione gli imprenditori Santo Beccalossi ed Eliana Fiori e il Professor Flavio Gnecchi.

Infine, l’Assemblea ha fissato in Euro 9 il prezzo di recesso per i soci ai sensi dell’art. 6 dello Statuto e ha tra l’altro autorizzato all’acquisto ed alienazione di azioni proprie mediante l’utilizzo del Fondo acquisto azioni proprie.