Strumenti

Stefano Braga sostituisce Giovanni Pasini alla guida del Rotary Vallesabbia.

Sin dalla sua fondazione, 113 anni fa, il ruolo del Rotary nel mondo e nella vita dei suoi soci è stato in continua evoluzione. Agli albori, il Rotary offriva ai soci un modo per ritrovarsi in compagnia, creare amicizie e allacciare contatti in seno alla loro comunità, in seguito il service, cioè l’impegno a favore della comunità e del territorio è diventato il vero obiettivo del Rotary. Nel tempo, l’impegno del Rotary, finanziato dalla Fondazione Rotary, ha cambiato la vita di famiglie e comunità di tutto il mondo: è stata lanciata la più grande iniziativa di salute pubblica e privata del mondo, in collaborazione con governi, organizzazioni internazionali per eliminare la polio. Sempre più, i soci hanno cercato non solo amicizia ma un modo per passare all’azione, per fare del bene nel mondo.

Giovanni Pasini ha concluso il proprio mandato al vertice del sodalizio sottolineando in particolare la soddisfazione di alcuni obiettivi raggiunti: l’iniziativa Sogno di Natale ha consentito di devolvere 45.000 euro alla Radiologia Pediatrica degli Spedali Civili per l’intervento di ampliamento che sarà avviato nei prossimi mesi. La raccolta fondi a favore del Parco delle Fucine di Casto, vittima di un inqualificabile gesto vandalico, ha consentito di raccogliere ad oggi 40.000 euro. Una azione che ha un alto valore non solo in termini economici ma anche nel valorizzare il grandissimo lavoro fatto dai volontari per valorizzare il patrimonio naturalistico e storico-industriale dell’alta valle. Il Bando Territoriale della Valle Sabbia grazie ai soci che si sono resi parte attiva ha consentito di mettere a disposizione del nostro territorio 75.000 euro. Si tratta di una iniziativa strategica che consente di dare priorità agli interventi sul territorio valsabbino nel sociale e nell’assistenza, nell’ambito culturale, per il recupero del patrimonio artistico, per la protezione civile. L’auspicio è che si possa ampliare sempre più l’adesione di realtà che hanno a cuore il territorio della Valle Sabbia, in primis i Comuni che possono anche sollecitare la progettualità dal basso.

Il Rotary è ancora l’organizzazione che Paul Harris – il fondatore - ha immaginato: un luogo in cui persone provenienti da ogni angolo della Terra possono riunirsi per diventare qualcosa di più grande di loro stessi. Ma oggi il Rotary offre qualcosa che ha un valore singolare e duraturo: la possibilità di far parte di un network globale di persone con il talento e l’energia per cambiare il mondo. Sono uomini e donne che credono nel potere dell’azione della comunità per avere un impatto globale. Secondo il nuovo Presidente Stefano Braga – imprenditore immobiliare - il Rotary non è solo un modello ma un’ispirazione. Ci mostra ciò che è possibile fare, ci ispira a realizzarlo e ci offre un modo per agire nel mondo – “Siate di ispirazione!”.