Strumenti

“Comuni aggregati, comuni più sicuri”. È una dichiarazione d’intenti nonché il titolo del nuovo progetto che vedrà impegnata dal 1° settembre la Polizia locale del Comando intercomunale di Lonato del Garda, Bedizzole e Calcinato, tre comuni che questa primavera hanno rafforzato la loro unione per la gestione in forma associata del servizio di sicurezza e vigilanza su un comprensorio dell’entroterra gardesano di quasi 130 kmq, per una popolazione di circa 43mila abitanti. La nuova convenzione, della durata di dodici anni, sarà operativa attraverso una serie di interventi congiunti, coordinati dal nuovo comandante, il commissario capo Luisa Zampiceni, proveniente dal comando intercomunale di Mazzano-Nuvolento- Nuvolera.

Il comando di Lonato-Bedizzole-Calcinato ha la sede centrale a Lonato in piazza Martiri della libertà e nei tre comuni conta 24 agenti di Polizia locale, più il personale amministrativo. Da inizio agosto, il comandante Zampiceni è alla guida del comando intercomunale. Originaria di Sabbio Chiese e diplomata geometra, Luisa Zampiceni ha iniziato come agente presso la Polizia locale di Lumezzane; nel 2006 ha vinto il concorso da ufficiale ed è diventata vice comandante a Lumezzane. Nel 2010 ha assunto la qualifica di comandante della Polizia locale nel Comune di Nuvolento e, in seguito a convenzione intercomunale, anche di Mazzano e Nuvolera. Da questo mese ha iniziato il nuovo incarico a Lonato, Bedizzole e Calcinato.

«Ringrazio le tre amministrazioni comunali per la fiducia e la collaborazione – dichiara il comandante Zampiceni –. Il primo obiettivo è di far partire a tutti gli effetti il comando intercomunale, che con l’ultima convenzione è stato definito nei vari aspetti operativi. Cercherò di sfruttare al meglio le risorse umane ed economiche messe a disposizione dai tre comuni cercando di raggiungere le finalità previste nel nuovo progetto di sicurezza intercomunale».

Da settembre, continua, «faremo più controlli sulle strade in orario serale-notturno per prevenire incidenti dovuti a guida in stato di ebbrezza o per uso di stupefacenti. Abbiamo introdotto anche i controlli per il rispetto della normativa europea sull’autotrasporto, sia per i mezzi italiani che per quelli stranieri». Un’altra novità, annuncia il commissario, «è la possibilità di pagare immediatamente le sanzioni tramite pos. Ne abbiamo a disposizione tre, uno per ogni comune. Pagando con carta di credito o bancomat l’utente potrà usufruire subito dello sconto del 30 per cento, con zero spese di notifica».

Dal primo settembre, sarà attivo il nuovo programma intercomunale “Comuni aggregati, comuni più sicuri”, che introduce il turno serale-notturno sul territorio intercomunale con due pattuglie, un potenziamento dei controlli su più fronti e la garanzia di interventi urgenti in ciascuno dei tre paesi. La finalità sono molteplici: in primis, il consolidamento del livello di sicurezza generale assicurato ai cittadini; prevenzione e repressione della criminalità; mantenimento dell’ordine e della quiete pubblica; repressione e prevenzione della prostituzione su strada; contrasto del fenomeno di abbandono abusivo dei rifiuti e tutela dell’ambiente.

Tutto il territorio è già “coperto” dai portali con lettura targhe “h24”, per il controllo dei veicoli, il cui utilizzo sarà implementato nei prossimi mesi. Nell’ambito del nuovo progetto rientra inoltre la partecipazione, da parte dei comuni uniti, a due bandi regionali che, in caso di esito positivo, consentiranno il potenziamento della videosorveglianza fissa, la dotazione di moderne telecamere mobili e di innovative “bodycam”, le videocamere personali nascoste, usate dai corpi di Polizia di tutto il mondo per combattere la criminalità, garantendo nel contempo maggiore sicurezza agli agenti.

«Sono tante le novità sulla sicurezza, alcune già avviate e altre in arrivo – afferma l’assessore lonatese alla Sicurezza Roberto Vanaria –. Già nel mese di agosto abbiamo riscontrato risultati positivi, apprezzati anche dai concittadini, in termini di maggiori controlli, efficienza delle risposte e degli interventi sul territorio. Per conto dell’amministrazione di Lonato, auguro quindi buon lavoro al nuovo comandante e a tutti gli agenti».

Anche il sindaco di Bedizzole Giovanni Cottini e l’assessore alla Sicurezza di Calcinato Stefano Vergano esprimono soddisfazione per questo ulteriore passo avanti nella collaborazione intercomunale: «I cittadini si sentono più sicuri e ce lo comunicano, motivo per cui cercheremo di lavorare sempre più uniti su questo fronte, con il prezioso contributo del comandante Luisa Zampiceni».

Dal primo settembre sarà uniformata anche la modulistica nei tre comuni, con riferimento al comando centrale di Lonato del Garda, pur mantenendo gli sportelli operativi di Bedizzole e Calcinato. Il numero unico del comando intercomunale è 030.91392223.