Strumenti

Il Circolo Acli Medio Chiese, in collaborazione con l'erigenda Unità Pastorale di Gavardo, organizza la seconda edizione del ciclo dedicato all’analisi del mondo contemporaneo. Si tratta di tre appuntamenti, di venerdì sera, a partire dal 9 novembre alle 20:45 presso il salone del Chiostro della chiesa di Santa Maria nella Scuola parrocchiale (via Santa Maria 24). Ingresso libero aperto a tutti.

Saper leggere il libro del mondo. L’obiettivo dichiarato è quello di offrire un aiuto per interpretare la complessità del mondo di oggi, che spesso ci disorienta e ci fa chiudere in un individualismo che non lascia spazio alla speranza. Per questo il Circolo Acli Medio Chiese e l’erigenda Unità Pastorale di Gavardo hanno organizzato uno spazio di approfondimento e di confronto, al quale sono invitati tutti i cittadini, in particolar modo coloro che hanno ruoli educativi e di responsabilità.

L’edizione 2018 recita come sottotitolo “Utopie. Tra passato e futuro” e muove da una riflessione sui fatti del ’68, a cinquant'anni esatti dal movimento dell'immaginazione al potere, con gli slogan che rimbalzano ancora oggi dal "siamo realisti, chiediamo l'impossibile" alla “grande utopia di un cambiamento a portata di mano”. Gli incontri nel chiostro, tuttavia, non sono rivolti al passato, ma si aprono al futuro e alla speranza di un mondo migliore da costruire nel concreto partendo dal presente.

Venerdì 9 novembre si discuterà di Miti ed idee, con Roberto Rossini (presidente nazionale delle Acli) e Silvano Corli (pedagogista e direttore Sfisp Brescia). Venerdì 16 novembre il tema sarà #Resistenza #Rivolta e interverranno don Fabio Corazzina (Parroco di Santa Maria in Silva, Brescia) e Marco Rossini (Insegnante di filosofia). Venerdì 23 novembre si parlerà di Narrare l'impossibile oggi, con Dario Nicoli (Docente universitario di sociologia) e Luciano Pace (Insegnante di IRC).